L’albero della scienza. Dio e/o Galileo

Rino Fisichella nel libro “L’albero della scienza” edizioni San Paolo, pone il riferimento al sottotitolo “Dio e/o Galileo” una domanda che finora non ha trovato risposta ponendo scienza e fede in contrapposizione. L’evoluzione della tecnologia, Intelligenza Artificiale, ha dato agli esseri umani un potere enorme radicando in essi l’illusione di non avere limiti o comunque di non volere mettere un confine all’uso della tecnologia. Max Weber sosteneva che la scienza è come una mappa; non dice dove dobbiamo andare ma solo come possiamo arrivarci. La scienza non decide la meta…

Condividi:
Leggi

Nomadi con Dio. La spiritualità del Cammino

“Nomadi con Dio: La Spiritualità del Cammino”, pubblicato dalle Edizioni San Paolo, è un’opera ispiratrice scritta da Calogero Di Fiore, appartenente alla Congregazione della Missione di San Vincenzo de’ Paoli. Consacrato sacerdote nel 1994, l’autore condivide nel libro la sua profonda esperienza spirituale legata al pellegrinaggio. L’autore offre un’interpretazione biblica dell’atto del camminare, presente sin dalle origini, nelle prime pagine della Genesi. Figure quali Abramo, Mosè, il popolo d’Israele e lo stesso Gesù incarnano esempi emblematici di individui che hanno intrapreso cammini fisici e spirituali per rispondere alla chiamata di…

Condividi:
Leggi

L’amore di Dio è per tutti, di Papa Francesco

“L’amore di Dio è per tutti” è un libro di Papa Francesco, pubblicato nel 2024. Raccoglie una serie di catechesi tenute dal Pontefice sul tema dell’amore universale di Dio. Il libro si propone di esplorare la profondità e l’ampiezza dell’amore divino, che abbraccia tutti gli esseri umani, senza distinzioni di razza, religione, cultura o condizione sociale. Il libro è scritto in un linguaggio semplice e diretto, accessibile a un pubblico ampio. Papa Francesco evita il linguaggio teologico troppo tecnico, rendendo il testo fruibile anche a chi non ha una conoscenza…

Condividi:
Leggi

Non resta

Sabato santo.   E poi non resta che aspettare nella fede. Attendere di constatare quanto, davanti al Dio dell’impossibile, è già accaduto. Il sepolcro è sigillato, il corpo è sotto il lenzuolo e la croce ancora intrisa del suo sangue. Ma la decisione è già stata presa in Dio: risorgere. Chi crede oggi, domani vedrà… https://lalocandadellaparola.com/2024/03/30/non-resta/

Condividi:
Leggi

Incarnazione

L’abbiamo accennato spesso in questi ultimi tempi. Dio compie la sua opera, crea e ricrea di continuo questo mondo, attraverso le sue creature. Tra queste, l’umanità è l’unica che può giungere ad esser consapevole di partecipare all’azione creatrice di Dio. Voi siete dèi, a mia immagine e somiglianza. Siamo anche gli unici che possono bloccare l’azione di Dio, farle resistenza e portare avanti piani personali differenti. Gesù era costantemente in contatto con Dio, costantemente cosciente d’esser su questa terra per incarnare l’idea di Dio, il “progetto creazione”. Un mondo immaginato da Dio…

Condividi:
Leggi

La Parola mi racconta

“La Parola mi racconta” edizione San Paolo è un libro autobiografico di Paolo Curtaz, teologo e scrittore valdostano che con il giornalista Natale Benazzi, responsabile del settore di letteratura spirituale presso le edizioni San Paolo è anche scrittore e saggista, Curtaz ripercorre la sua storia personale, intrecciandola con la sua profonda fede e con la sua costante ricerca di Dio. Il libro è scritto in modo semplice, discorsivo e coinvolgente ed il dialogo tra Curtaz e Benazzi rende la lettura fluida e piacevole. Il volume è un’opera di grande spessore.…

Condividi:
Leggi

Lo spaccone

L’intima presunzione di essere giusti. E quale sarà la nostra intima presunzione? Spesso poi accade il contrario che ai tizi del vangelo. Accade cioè che l’atteggiamento esterno, e non quello intimo, sia quello del presuntuoso spaccone. Dobbiamo sempre mostrarci superiori a ciò che siamo, più forti, più intelligenti, più sapienti. Nell’intimo invece vi è una presunzione sì, ma di inferiorità: non so fare nulla, sono un fallito, non valgo niente. Questo intimo disprezzo per noi stessi ci rende privi di speranza, inattivi, sordi alle belle idee che Dio continuamente suscita in noi… https://lalocandadellaparola.com/2024/03/09/lo-spaccone/

Condividi:
Leggi

Per loro, per lui

Non fate della casa del Padre mio un mercato. Non mercanteggiate la grazia di Dio, perché l’amore non ha prezzo e Dio è amore. Non illudetevi nemmeno un istante di poter acquistare la simpatia di Dio con rituali o sacrifici, perché non c’è nessun affetto che possa essere comprato né trattenuto. Non pensiate di poterci guadagnare qualcosa essendo più praticanti di altri: Dio vi ama indipendentemente, unilateralmente, incondizionatamente. Non occorre comprare la sua presenza in voi: lui è già lì, nel vostro cuore. Piuttosto fate sforzi per diventarne voi stessi…

Condividi:
Leggi

Ma io vi dico

Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano. Già… C’è un dialogo che non può avvenire a voce. Ci sono parole che non possono essere scritte perché nessuno avrebbe intenzione di leggerle. Sono le parole che vorremmo rivolgere a chi ci è nemico, a chi ci fa del male o è semplicemente arrabbiato con noi. Queste parole hanno un solo canale per raggiungere il loro destinatario: la preghiera. Tu quando preghi entra nella tua camera, scendi nel profondo del tuo cuore, dove abita Dio. E…

Condividi:
Leggi

Unico volo

Siamo felici di seguire un Gesù così libero, così forte di una forza interiore. La forza che gli veniva dal contatto costante con Dio dentro di sé. È lì, in Dio-in-noi che ritroviamo tutti. È lì che possiamo dialogare con chi è lontano, irraggiungibile, già passato nell’altra vita. È lì che abbracciamo chi rifiuta il nostro abbraccio, è lì che facciamo pace e benediciamo chi ci è nemico. È in noi, nel contatto interiore con Dio-in-noi, che ci accorgiamo di essere tutti connessi, tutti parte di un unico volo. Vi rimando…

Condividi:
Leggi

L’alfabeto di Dio

Il cardinale Gianfranco Ravasi, nel libro “L’alfabeto di Dio” (edizioni San Paolo) conduce il lettore verso la conoscenza delle lingue originali della Bibbia. Il testo presenta due percorsi il primo dedicato all’Antico Testamento il secondo al Nuovo Testamento. In entrambi i casi si sono selezionati dei vocaboli, una sessantina circa, che rappresenta la colonna portante di ambedue i testi sacri. Lo scopo del libro è quello di presentare sia l’Antico che il Nuovo Testamento nelle loro lingue originali l’ebraico ed il greco. Nell’Antico Testamento sono stati selezionati quei vocaboli che…

Condividi:
Leggi