Lecco, 14 maggio 2022   |  

Pandemia il 2 giugno a Rho un momento di ringraziamento ai volontari con l'arcivescovo Delpini

Il Vicario Generale, mons. Agnesi :«grazie a chi ha saputo tradurre con gentilezza i protocolli imposti dalla situazione sanitaria»

delpini 3

Annunciato nel corso della Messa crismale dello scorso Giovedì santo, prende forma l’incontro diocesano nel quale l’Arcivescovo desidera ringraziare, a nome di tutta la Chiesa ambrosiana, le persone che durante la pandemia hanno svolto un servizio di accoglienza e sanificazione nelle parrocchie.

“Ogni porta un sorriso” è il titolo del momento di preghiera, testimonianze e ringraziamento che si svolgerà giovedì 2 giugno, dalle 17.30 alle 19, nel Santuario dell’Addolorata a Rho (Corso Europa 228). Alla recita del Rosario, accompagnato da meditazioni sulla figura della Madre di Gesù, modello di accoglienza, seguiranno alcune testimonianze di persone coinvolte nelle parrocchie in questo servizio e una riflessione dell’Arcivescovo, mons. Mario Delpini, autore anche di un piccolo “decalogo del servizio di accoglienza”. Nell’occasione verrà distribuito ai presenti un libretto contenente una lettera scritta dallo stesso mons. Delpini ai volontari. Dopo il momento di preghiera in Santuario, ai presenti verrà offerto un aperitivo nell’adiacente Collegio dei Padri Oblati Missionari di Rho (è necessaria l’iscrizione compilando un form sul portale diocesano).

«Il senso dell’incontro - spiega il Vicario generale, mons. Franco Agnesi - è quello di dire un semplice ma sentito “grazie” alle tante persone che in questi due anni sono state capaci di tradurre con gentilezza i rigidi protocolli imposti dalla situazione sanitaria e di far sì che chi arrivava in chiesa si sentisse accolto e sicuro. Ma c’è anche altro: vogliamo riflettere insieme su quello che può e deve diventare uno stile “ordinario” di accoglienza nelle nostre chiese; una volta superata del tutto la pandemia, speriamo presto, sarebbe bello che restasse questa disponibilità a una sorta di “ministero dell’accoglienza” per dire che c’è una fraternità che si riunisce nelle nostre chiese».

Dopo la forzata interruzione delle celebrazioni eucaristiche nel pomeriggio di domenica 23 febbraio 2020, nella Diocesi di Milano – come nel resto d’Italia – le Messe con l’assemblea sono riprese a partire dal 18 maggio di due anni fa. Fin da quel momento in quasi tutte le 1.108 parrocchie della Diocesi sono stati attivati gruppi di volontari con il compito di far rispettare, durante le celebrazioni nei giorni festivi, le misure di contrasto alla pandemia (distanziamento, uso delle mascherine, sanificazione, ecc.). Resta attualmente in vigore, secondo un decreto del Vicario generale confermato anche recentemente, l’obbligo per chi partecipa alla Messa di indossare la mascherina.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Luglio 1885 Louis Pasteur testa con successo il suo vaccino contro la rabbia. Il paziente è Joseph Meister, un ragazzo morso da un cane rabbioso

Social

newTwitter newYouTube newFB