Lecco , 19 febbraio 2022   |  

Lecco presentazione proposta di Legge di Fratelli d'Italia sulla sicurezza

Venerdì 11 Marzo, proposta di legge sul tema sicurezza ai giornalisti e alla comunità lecchese

violenza lecco

Insieme a Fabio Mastroberardino, coordinatore provinciale del partito e consigliere provinciale, e agli amministratori locali, il giorno venerdì 11 marzo alle ore 11 l'On. Alessio Butti presenterà una proposta di legge sul tema sicurezza ai media e alla comunità lecchese. 

«Alla luce dei fatti di cronaca che purtroppo con dolorosa costanza colpiscono il nostro territorio, è intervenuto l'On. Alessio Butti con il seguente commento: "Abbiamo la necessità di porre freno alla crescita esponenziale del fenomeno delle bande minorili. Giovani e giovanissimi che si rendono artefici di una svariata tipologia di reati che vanno dai danneggiamenti alle minacce, dalle percosse alle lesioni, dalla violenza privata in generale agli atti di vandalismo, ai furti e alle rapine, sino ad arrivare a reati più gravi quali stalking o violenze sessuali. Quanto successo a Lecco, per l’ennesima volta, non è più accettabile o giustificabile. Non basta solidarizzare con le forze dell’ordine impegnate in prima linea, occorre intervenire coniugando al meglio prevenzione, educazione e repressione.

Purtroppo i fatti di cronaca sono, ormai, diventati quotidiani. Il fenomeno della delinquenza giovanile ha raggiunto dimensioni tali da destare profonda preoccupazione sociale a causa di previsioni particolarmente favorevoli per le persone minori.

Il fenomeno è connesso ad una perdita di valori -non solo familiari- ma di effettiva educazione civica. Questo vulnus, unitamente alle situazioni di degrado e/o di difficoltà economico sociali in cui spesso versano le famiglie di origine dei giovani e giovanissimi autori di tali fatti di cronaca conduce, inesorabilmente, ad una cristallizzazione di tali fenomeni che rende, di conseguenza, impossibile o difficilmente attuabile un “progetto” di recupero e di rieducazione dei ragazzi.

Per questo ritengo indispensabile attuare un organico e concreto intervento sull’intero complesso del sistema penale al fine di contrastare la perpetrazione del reato da parte di persone -anche minori di anni 18- facenti parte di bande criminali minorili e portando avanti, contemporaneamente, un incisivo progetto di rieducazione recupero e reinserimento sociale di giovani giovanissimi.»

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Luglio 1885 Louis Pasteur testa con successo il suo vaccino contro la rabbia. Il paziente è Joseph Meister, un ragazzo morso da un cane rabbioso

Social

newTwitter newYouTube newFB