Lecco, 21 aprile 2022   |  

Commercio estero, record per l’agroalimentare

Balzo del 21,6% delle esportazioni. “Sul Lago di Como importante rafforzare sinergie tra cibo e turismo, AgriNatura sarà vetrina di qualità e potenzialità dell’agricoltura dei nostri territori”

tobacco 1831799 640

Con un balzo del 21,6% è record storico per le esportazioni alimentari Made in Italy nel 2022 anche se a preoccupare sono gli effetti del conflitto in Ucraina che con i rincari energetici stanno colpendo i consumi a livello globale. Lo rimarca Coldiretti Como Lecco a pochi giorni dall’inaugurazione di di AgriNatura, l’appuntamento che a Erba (Como) vedrà protagonista l’identità agricola lariana, con un intenso programma programmato nei tre giorni della kermesse (23-25 aprile) nello “spazio Coldiretti” presso il corpo centrale di Lariofiere.

Le elaborazioni sono ricavate dai dati Istat sul commercio estero relativi ai primi due mesi del 2022 con le esportazioni alimentari in aumento sul record annuale di 52 miliardi fatto registrare nel 2021.

In Germania che è il principale mercato dei cibi e bevande italiane si registra – sottolinea Coldiretti Como Lecco - un aumento nel bimestre dell’11,1% mentre negli Stati Uniti che si classificano al secondo posto la crescita è del 21,9% e in Francia che chiude il podio del 17,9%.

Un vero boom – precisa la Coldiretti - si è verificato nel Regno Unito con un +39,5% nonostante la Brexit ma preoccupa il crollo del 29,5% in Cina dovuto probabilmente anche alle conseguenze della pandemia Covid. A preoccupare sono gli effetti diretti ed indiretti della guerra con la chiusura dei mercati nei Paesi più direttamente coinvolti come la Russia che aveva messo a segno nel bimestre un aumento del 29% e dove sono scattate ulteriori sanzioni.

“Nel corso degli appuntamenti di AgriNatura – conclude Fortunato Trezzi, presidente di Coldiretti Como Lecco – avremo modo di tracciare lo stato dell’arte e le potenzialità dell’agroalimentare made in Lario, anche alla luce del ruolo, sempre più importante, delle filiere “dal campo alla tavola”, che trovano spazio anche nella ristorazione di alta gamma e come elemento di attrazione per il turismo internazionale”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Luglio 1885 Louis Pasteur testa con successo il suo vaccino contro la rabbia. Il paziente è Joseph Meister, un ragazzo morso da un cane rabbioso

Social

newTwitter newYouTube newFB