Lecco, 17 maggio 2022   |  

Una mostra su Ulisse allo Spazio Oto Lab

Una mostra di due giorni, sulle orme di Ulisse insieme agli studenti della scuola secondaria di primo grado M. Kolbe, per lasciarsi stupire dalla curiosità, dalla voglia di sapere e dalla capacità dell’uomo di scoprire.

Mostra Kolbe preparativi 1

Il 27 e il 28 maggio, presso lo Spazio Oto Lab di Lecco, verrà aperta al pubblico la mostra “Per seguir virtute e canoscenza. Noi come Ulisse” allestita da studenti e insegnanti della Kolbe, che ha ricevuto il patrocinio dal Comune di Lecco e dalla Fondazione comunitaria lecchese.

La figura dell’Ulisse dantesco, che davanti alle colonne d’Ercole incita i compagni a proseguire il loro viaggio nell’oceano sconfinato, è da sempre l’emblema dell’uomo mai sazio, desideroso di infinito.

Da qui nasce la proposta, prima ai ragazzi e poi ai visitatori di ogni età, di un incontro con questo straordinario eroe per essere guidati alla scoperta di ciò che costituisce la nostra vera statura: lo stupore di fronte alla realtà, che suscita in noi domande e ci spinge a cercare risposte, il desiderio di conoscere, fino a diventare intraprendenti e creativi. Le discipline scolastiche diventano così l’occasione di sperimentare in ambiti differenti questi ingredienti.

Partendo dall’osservazione di un fenomeno, di un elemento della realtà o dall’incontro con maestri, come scrittori, artisti e musicisti, i ragazzi, guidati dai loro insegnanti, hanno compiuto come Ulisse il loro cammino seguendo "virtute e canoscenza", mettendo in campo i loro talenti.

“Come insegnanti ci siamo accorti che era ed è possibile, anche in circostanze come quelle che stiamo vivendo da un paio di anni, offrire ai ragazzi un’esperienza significativa del “fare scuola”, dove poter compiere scoperte, essere protagonisti mettendo in gioco i propri talenti e la propria creatività, imparando così a guardare in modo sempre più profondo quello che ci circonda – spiega il preside della Kolbe Francesco Riva – Da qui, e dal desiderio di poter finalmente proporre un gesto aperto alle famiglie, è nata l’idea di mettere in mostra quanto scoperto nel cammino di quest’anno scolastico”.

Quattro sezioni, ciascuna delle quali approfondirà un aspetto centrale della proposta didattica sintetizzata in questi verbi: osservare, domandare, incontrare, intraprendere. In ognuna di queste ci saranno percorsi sensoriali, installazioni, materiali multimediali e pannelli espositivi che guideranno gli spettatori nel rivivere quanto scoperto dagli studenti durante l’anno. Ma la mostra sarà anche interattiva. Infatti, in parallelo all’esposizione verranno proposti laboratori per bambini e ragazzi tenuti da alunni e insegnanti.

Un laboratorio di coding, per ragazzi dai 9 ai 10 anni; uno di letture per bambini con attività creative, per i bambini dai 4 ai 7 anni; uno di rilegatura orientale, per i piccoli dagli 8 ai 10 anni; e un laboratorio di ritmo, musica e movimento, per la fascia dai 7 ai 9 anni; sono aperti a tutti gli interessati previa prenotazione.   “Sono per noi due giorni importanti – ha concluso il preside Riva – La mostra rappresenta non solo quanto abbiamo fatto, ma tutto il percorso che c’è dietro.

Un cammino fatto di studio, ricerche, scoperte e voglia di sapere. Vogliamo condividere tutto ciò con chi accetterà il nostro invito, per stupirci ancora una volta della bellezza e delle infinite possibilità di conoscenza. Non vediamo l’ora: vi aspettiamo venerdì 27 e sabato 28 maggio a Oto Lab”. Per informazioni e prenotazioni visitate il sito www.kolbelecco.org.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Luglio 1881 prima pubblicazione della versione finale del libro "Le avventure di Pinocchio" di Collodi, divulgato a puntate su un quotidiano per ragazzi

Social

newTwitter newYouTube newFB