Lecco, 12 novembre 2018   |  

Reddito di cittadinanza: ne beneficeranno 7mila famiglie lecchesi

La nostra provincia al settimo posto tra quelle che ne usufruiranno di meno: solo il 4,9% del totale.

Soldi Finanza Monete ShutterStock

Solo 4,9% delle famiglie lecchesi, pari a circa 7mila, beneficeranno del reddito di cittadinanza. Lo rivela uno studio de Il Sole 24 Ore su dati 2016 di Istat e del Ministero del lavoro.

Il risultato è ottenuto utilizzando per la simulazione i criteri annunciati dal governo, cioè aventi diritto con reddito Isee inferiore a 9360.

Solo sei province italiane (Bolzano con solo il 2,3% delle famiglie poi Sondrio, Belluno, Verbania-Cusio-Ossola, Trento e Como) avranno benefici inferiori a Lecco dal reddito di cittadinanza che il Governo si prepara a varare.

In cima alla classifica delle province più beneficiate ci sono invece Crotone (19.500 famiglie, pari al 27,9%), Napoli, Palermo. Caltanisetta e Medio Campidano.

red cittadiannza

L'assegno massimo a cui si avrà diritto sarà di 780 euro, che scendere a 500 euro in caso di abitazione di proprietà. Se si hanno figli minorenni sono invece previsti maggiori stanziamenti.

Il meccanismo del reddito di cittadinanza, come delle pensioni di cittadinanza, è quello di andare a integrare il reddito già disponibile fino a 780 euro al mese.

Al fianco del reddito di cittadinanza dovrebbero poi essere attivate politiche attive del lavoro: formazione e tre proposte di lavoro da parte dei centri per l'impiego, con l'obbligo di accettarne una per non perdere il diritto al reddito di cittadinanza. Previste anche 8 ore a settimana di lavori socialmente utili.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newTwitter newYouTube newFB