Lecco, 13 febbraio 2018   |  

Pinocchio protagonista nello Studio Bibliografico G. Maitre di Lecco

Nella vetrina una originale reinterpretazione scultorea del famoso burattino.

DSC 0013

Nella vetrina dello Studio Bibliografico G. Maître di Lecco sarà esposta per sessanta giorni  una originale reinterpretazione scultorea del famoso burattino Pinocchio.

Un provvidenziale ritrovamento, non casuale, precisa il presidente dello Studio, coincidendo, non unicamente con il 135° anniversario della prima pubblicazione del romanzo di Collodi ma, pure con l'avventura che ha favorito la realizzazione dell'opera poetartistidesign Eco degli Abissi di Aristide Milani che verrà presentata alla Società Canottieri Lecco il prossimo 17 marzo.

Il burattino di fattura artigianale, ricalca fedelmente il pezzo di legno dell'opera collodiana, essendo praticamente visibile il tronco d'albero sbozzato da dove ha avuto origine. Intagliato alla maniera rustica dal “capo al bacino”, con applicazione di elementi prevalentemente lignei a completamento e decorazione, in perfetta armonia con la classica figura in scala reale.

Sulla consolle dello spazio espositivo faranno sfoggio anche una trentina di edizioni dell'immortale romanzo “Le avventure di Pinocchio” pubblicato a Firenze nel 1883 da Carlo Lorenzini, universalmente noto con lo pseudonimo di Collodi.

Di questo famoso testo di letteratura classica per ragazzi, che ha conosciuto l'immortalità come libro più tradotto a livello planetario dopo la Sacra Bibbia e il Corano, va ricordato il riconoscimento toccatogli nel secolo in cui venne alla luce, congiuntamente a “I Promessi Sposi” e “Il Bel Paese” , di opera più diffusa.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Maggio 1930 lo statunitense Richard Drew inventa il nastro adesivo.

Social

newTwitter newYouTube newFB