Lecco , 23 settembre 2021   |  

Pellegrinaggio diocesano a Lourdes

L’Arcivescovo Delpini: «la cura degli altri ci libera dall'ossessione di ciò che ci manca»

MFA7179

«La cura per gli altri, la passione per la missione ci libera dall’ossessione di pensare a quello che ci manca per cominciare a pensare a quello che abbiamo e a come può servire, e possiamo servire, a preparare il regno di Dio che viene».

L’ha detto questa mattina ai volontari che hanno accompagnato i malati a Lourdes, l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, al termine dell’omelia (in allegato) che ha pronunciato durante la Messa alla Grotta delle Apparizioni, uno dei momenti principali del pellegrinaggio diocesano dedicato al Beato cardinale Andrea Carlo Ferrari nel centenario della morte.

Ieri sera, l’Arcivescovo aveva partecipato con 1300 pellegrini ambrosiani alla processione Aux flambeaux. Seppure fermi ai loro posti, a causa delle disposizioni anti Covid, i fedeli hanno idealmente accompagnato la statua della Madonna di Lourdes lungo la piazza prospiciente la Basilica recitando i 5 Misteri gloriosi, insieme ai loro confratelli provenienti da tutta Europa.