Lecco, 23 giugno 2020   |  

Niente prima al Rota di Calolzio, la Provincia si muove

“Abbiamo espresso al dottor Volontè tutta la nostra preoccupazione"

claudio usuelli nibionno

Il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il Consigliere provinciale delegato all’Istruzione e Formazione professionale Felice Rocca hanno incontrato il Dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Lecco Luca Volontè in merito alla vicenda dell’indirizzo del Liceo scientifico tradizionale dell’Istituto Rota di Calolziocorte.

“Abbiamo espresso al dottor Volontè tutta la nostra preoccupazione per questa vicenda, anche in considerazione della necessità di spazi per l’emergenza Covid-19, ma purtroppo il numero degli iscritti, solamente 17, non consente l’attivazione della classe prima dello scientifico secondo i parametri stabiliti dal Ministero. Peraltro, vista la situazione, molti di questi iscritti hanno già optato per un altro indirizzo o per un’altra scuola. Al dottor Volontè abbiamo inoltre manifestato la preoccupazione che in caso di bocciature gli studenti interessati sarebbero costretti a cambiare indirizzo o scuola nell’anno successivo per la mancanza della classe disponibile ad accoglierli. Abbiamo avuto rassicurazioni che la mancata attivazione della classe prima dell’indirizzo tradizionale del Liceo scientifico non significa affatto una bocciatura dell’Istituto scolastico, che gode di ottima salute visti i numeri delle iscrizioni per gli altri indirizzi; se nel prossimo anno verrà raggiunto il numero minimo di iscrizioni l’indirizzo tradizionale del Liceo scientifico verrà nuovamente attivato”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Agosto 1945 una bomba atomica è sganciata dal B-29 statunitense Enola Gay sulla città di Hiroshima in Giappone: muoiono all'istante 80.000 persone (altre 60.000 moriranno entro la fine dell'anno a causa delle malattie causate dal fallout nucleare)

Social

newTwitter newYouTube newFB