Lecco, 16 giugno 2020   |  

Nasce il Comitato Mario Tentori

Così famiglia e amici lo ricordano, a due anni dalla sua prematura scomparsa, avvenuta il 16 giugno 2018, ed annunciano la nascita del Comitato in sua memoria.

MARIO FOTO

"L’Italia di provincia, quella dei piccoli centri, di comunità ristrette dove è facile conoscersi tutti. C’è chi la odia e chi la ama, chi scappa via appena ne ha l’opportunità e chi non vivrebbe in nessun altro luogo al mondo. Barzago – che nel suo piccolo della provincia italiana è un’icona – per Mario Tentori è stato “l’ombelico del mondo”, il luogo del cuore, la comunità a cui ha dedicato una vita intera. Mario non si è mai stancato di tessere fili tra persone di diverse generazioni e diverse idee, disegnando la trama di quella che era la sua Barzago ideale: un paese a misura d’uomo, vivace, sereno, bello, rispettoso delle tradizioni e del verde che lo circonda, dove tutti possano sentirsi partecipi di una comunità che non nega e nasconde i problemi, ma che li affronta per risolverli"

Così famiglia e amici lo ricordano, a due anni dalla sua prematura scomparsa, avvenuta il 16 giugno 2018, ed annunciano la nascita del Comitato in sua memoria.

Mario Tentori, Sindaco di Barzago dal 1995 al 2004 e dal 2009 fino alla sua morte, ha dedicato gran parte della propria vita all'impegno amministrativo nel paese di Barzago, al quale è sempre stato fortemente legato, e rappresenta un prezioso esempio di umanità, altruismo, generosità, solidarietà, spirito di servizio, dedizione e amore per il proprio paese e la propria comunità locale. Questi valori da lui incarnati sono stati assunti come valori fondativi del neonato Comitato, che ha la finalità di sviluppare progetti per la comunità barzaghese e iniziative solidali per le comunità locali.

"Nelle prossime settimane per coloro che lo desiderano sarà possibile aderire al Comitato" afferma Serena Tentori, figlia di Mario e Presidente "Per richiedere maggiori informazioni è possibile contattarci attraverso l'indirizzo mail comitatomariotentori@gmail.com o la pagina Facebook Comitato Mario Tentori"

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Agosto 1945 una bomba atomica è sganciata dal B-29 statunitense Enola Gay sulla città di Hiroshima in Giappone: muoiono all'istante 80.000 persone (altre 60.000 moriranno entro la fine dell'anno a causa delle malattie causate dal fallout nucleare)

Social

newTwitter newYouTube newFB