Milano, 05 aprile 2020   |  

"Siamo tutti alleati in questo momento di emergenza"

L’Arcivescovo Delpini ha presieduto, in Duomo a porte chiuse, la Celebrazione “del giorno” nella Domenica delle Palme

«Sembra quasi che tutta la gente riempia il Duomo, attraverso i media, l’affetto, la fede e la rappresentanza delle Istituzioni. È come se tutti ci riunissimo per chiedere al Signore di aiutarci a vivere questi giorni. Anche attraverso il ringraziamento alle Autorità civili, che hanno accolto l’invito a essere presenti, esprimo la disponibilità che la Chiesa cattolica sta offrendo, in tutti i modi, per alimentare la speranza e praticare la solidarietà. So che anche tante altre Chiese cristiane, presenti sul territorio, celebrano la Pasqua, seppure con calendari diversificati, nell’invocare l’unico Signore, offrendo solidarietà alla popolazione. E così anche la Comunità ebraica e altre Comunità, alimentano la spiritualità, gesto necessario quanto quello concreto della cura per i malati, della pietà per i morti, della solidarietà per tutti i bisognosi. Siamo alleati in questo momento di emergenza e in questo desiderio di speranza».
È la Celebrazione della Messa “del giorno” nella Domenica delle Palme, presieduta dall’Arcivescovo che, in Duomo, esprime così la sua vicinanza.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Gennaio 2005 in Somalia,  miliziani musulmani integralisti distruggono completamente il cimitero italiano di Mogadiscio. Dietro il vandalismo probabili interessi edilizi sulla zona.

Social

newTwitter newYouTube newFB