Lecco, 20 maggio 2022   |  

Mind trick illusione della mente

Proseguono, nelle aziende del territorio dell’ATS Brianza, le azioni legate al contrasto delle dipendenze e di promozione di stili di vita corretti.

mental health 2019924 640 1

Tra martedì 24 e giovedì 26 Maggio, verrà proposta ai lavoratori dei reparti produttivi della FOMAS s.p.a di Osnago (LC), azienda che opera nel campo della produzione di componenti per carichi pesanti, la mostra interattiva di sensibilizzazione sulle dipendenze “MIND TRICK: illusioni della mente”.

La proposta si inserisce all'interno di un piano più ampio di promozione della sicurezza sia dentro che fuori dall'azienda che l'impresa sta promuovendo e si concentra sui temi del gioco d'azzardo, dell'alimentazione, del fumo e dell'alcool.

L’azione fa parte dei progetti del Piano GAP, Programma Regionale per il contrasto al gioco d’azzardo patologico, rivolti al mondo del lavoro.

Le dipendenze da sostanze come il tabacco, l’alcol e le droghe, ma anche le dipendenze comportamentali (gioco d’azzardo, cibo, internet e nuove tecnologie, etc), sono importanti fattori di rischio per la salute pubblica e lo diventano ancora di più in una situazione particolare come quella correlata alla pandemia da COVID-19 che ha previsto un periodo di grandi chiusure e di forzata permanenza a casa.

Il progetto è erogato da CS&L Consorzio Sociale che collabora con ATS Brianza.

“Mind Trick Illusioni della mente” è una mostra interattiva attraverso cui il lavoratore, ha l’opportunità di essere coinvolto in attività con le quali poter riflettere su alcuni aspetti legati al mondo delle dipendenze (gioco d’azzardo patologico, droghe illegali, alcol, dipendenze da web, luoghi comuni e false credenze sulle dipendenze, sana alimentazione, etc).

Il percorso che il lavoratore compie permette di sperimentare, mediante simulazioni e giochi progettati ad hoc, gli effetti e le conseguenze dell’uso di sostanze. La mostra, inoltre, fornisce informazioni sulle dipendenze e sulle sostanze legali e illegali, per l’acquisizione di una maggiore consapevolezza sugli argomenti trattati.

I lavoratori che partecipano all’evento possono, inoltre, rafforzare il pensiero critico riflettendo sulle “false credenze”, favorendo, in tal modo, la presa di coscienza di alcune dinamiche comuni nelle dipendenze.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Agosto 1924 il cadavere di Giacomo Matteotti, rapito e ucciso da squadristi fascisti nel giugno dello stesso anno, viene ritrovato in un bosco a Riano (Roma)

Social

newTwitter newYouTube newFB