Lecco, 08 marzo 2020   |  

Lo sport lecchese piange la scomparsa di Luciano Lavecchia

"La sua sincera dedizione era amata da tutti noi, giovani e meno giovani".

89356499 2755016831242784 5576121981306142720 o

La pallavolo lecchese, in particolare la pallavolo Lecco Alberto Picco, piange Luciano Lavecchia, improvvisamente scomparso questa mattina dopo una vita dedicata alla sua famiglia e al nostro sport.

Luciano, per gli amici “Babbo” o “Lucio”, con la sua costante presenza agli allenamenti e alle partite non faceva mai mancare il suo incitamento, derivante da una forte passione ed entusiasmo genuino.

"La sua sincera dedizione - ricorda la Picco - era amata da tutti noi, giovani e meno giovani anche perché durante ogni Consiglio Direttivo tendeva sempre a ricordare momenti storici della nostra Associazione, molti dei quali l’hanno visto attore nelle vesti di Presidente, dirigente e anche Presidente della Fipav Lecco.
Credeva tantissimo nei nostri progetti, soprattutto quelli sui giovani e, con grande rammarico, ricordo che proprio alcuni giorni fa parlavamo dei progetti futuri e del prossimo anno in cui la Picco festeggerà i 50 anni dalla sua fondazione.

Per tali motivi non riesco ancora a credere che ai prossimi allenamenti non ci sarà più Lucio a chiamarmi per sapere a che ora riesco a passare per aggiornarmi sulle ultime novità o necessità.

Anche a nome dei consiglieri attuali, posso assicurare che continueremo a tenere vivi i principi e i valori associativi della Picco in cui Lucio ha creduto fino alla fine, anche perché siamo certi che continuerà a sostenerci con il suo sorriso da lassù".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Agosto 1945 una bomba atomica è sganciata dal B-29 statunitense Enola Gay sulla città di Hiroshima in Giappone: muoiono all'istante 80.000 persone (altre 60.000 moriranno entro la fine dell'anno a causa delle malattie causate dal fallout nucleare)

Social

newTwitter newYouTube newFB