Cassago, 14 febbraio 2020   |  

L'impegno di Auser Branza Casatese per l'integrazione

I bisogni sono quindi molto diversi e richiedono una cura differente.

IMG 1083

La Sala Civica è molto animata: donne che studiano, bimbi piccoli che dormono nel passeggino, bambini più grandicelli che fanno i compiti. Si tratta di  uno dei pomeriggi dedicati al corso di italiano e integrazione che Auser Brianza Casatese offre alle donne migranti e ai loro figli.

Il lunedì e il giovedì, dalle 13.45 alle 16.15, nel Centro Sociale di Oriano, con il patrocinio del Comune di Cassago B.za, si tiene il corso all interno del progetto Conoscere, apprendere e comunicare per vivere l'integrazione , promosso da Regione Lombardia, con il CPIA di Lecco, come Ente capofila.

Le volontarie dell associazione, molte ex insegnanti, lavorano con le donne offrendo loro un insegnamento individualizzato: alcune sanno già un po' di italiano, altre sono analfabete. I bisogni sono quindi molto diversi e richiedono una cura differente.

Per permettere loro di partecipare, si offre anche la custodia dei bambini, gestita dalle volontarie insieme con una babysitter fornita nell ambito dei Servizi Complementari. Ma per rispondere ai bisogni della quotidianità serve anche conoscere altro: come è organizzata la scuola, come funzionano la sanità, i servizi comunali. Incontri con insegnanti, medici, operatori del Comune sono programmati per trasmettere le informazioni necessarie.

Il corso ha la durata dell'anno scolastico e da anni viene portato avanti dalle volontarie di Auser: "Un occasione per tutti per conoscersi, far cadere i pregiudizi e contribuire alla sicurezza delle nostre comunità".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Febbraio 1984 viene firmato l'accordo di villa Madama, il nuovo concordato tra Italia e Santa Sede.

Social

newTwitter newYouTube newFB