Lecco, 14 aprile 2019   |  

Lecco Basket Women si impone sul campo di Vimercate

Prestazione superlativa del quintetto lecchese che si impone per 52 a 48.

IMG 20190414 WA0000

Dipo Vimercate - Lecco Basket Women 48-52 (parziali: 10-11, 30-26, 43-41)

Dipo Vimercate: Casati, Signoracci, Comuzzi 2, Marchesi 4, Colombo 10, Megna, Berti 10, Comi 7, Poli 4, Panzeri, Villa 11. All.:Beretta.
Lecco Basket Women: Buizza 16, De Caro 5, Pozzi 3, Frisco 2, Paglia, Sanchez, Nava 10, Ranieri 15, Magni, Galli 1, Binda. All.:Berri.
Arbitro: Cozzi di Monza.

Nella gara più importante della stagione Lecco Basket Women tira fuori gli artigli e sfodera una prestazione superlativa che le consente di espugnare il campo di Vimercate e di ritornare in vetta alla classifica appaiata a Lissone. Non una partita qualunque, ma la partita della vita contro una compagine data per favorita e reduce da 8 vittorie consecutive.

All'andata Vimercate impressionò per intensità e forza fisica travolgendo Lecco di oltre 20 punti. Sabato sera è stata tutta un'altra partita, dove le blucelesti hanno dimostrato di potersela giocare alla pari nonostante un inizio in salita. Intensità, determinazione e tanta fame per Pozzi e compagne con la solita difesa granitica e le mosse azzeccate di coach Berri per fermare le bocche da fuoco milanesi. Lecco c'è e se la giocherà fino alla fine per il primo posto, ma mancano ancora due partite con alle porte la sfida casalinga con Basket Milano Bianca e soprattutto la delicata trasferta di Lissone.

Spinte da un tifo da stadio, le blucelesti iniziano male subendo subito 2 triple con Colombo e Villa che spingono la Dipo sul 10-2 del 3'. Le ospiti sono subito con le spalle al muro, ma la bomba di Nava e i punti di una ritrovata Buizza ridanno slancio alla squadra che con la difesa ferma le verdi di casa e infila un 9-0 di parziale che vale il 10-11 del 10'. Intensità a mille da ambo le parti e Vimercate che riparte piazzando subito un 10-0 di controbreak condito ancora dalle triple di Colombo e Villa e i canestri di Berti (20-11 al 14').

Le lecchesi accusano il colpo ma come nel primo quarto reagiscono da grande sqaudra prima con Ranieri e la bomba di Nava (24-18) e nel finale con un nuovo parziale di 8-0 con la tripla di De Caro che manda le squadre al riposo sul 30-26. Match aperto e entusiasmante che riparte con lo stesso copione. La lepre Vimercate che prova a scappare e Lecco che insegue senza paura. Berti e Comi da una parte portano al 34-26 mentre dall'altra Ranieri e Buizza rispondono a suon di canestri con il sorpasso al 28' sul 38-39. Le padrone di casa perdono per alcuni minuti una positiva Berti per una botta alla caviglia, ma non accusano il colpo con Villa e Colombo che portano la squadra a chiudere il terzo periodo sul 43-41 del 30'. E' un testa a testa per decidere chi vince. La svolta arriva dopo 2' del quarto periodo dove dopo uno scontro di gioco si infortuna alla caviglia Colombo che esce tra le lacrime.

La temuta bocca da fuoco delle milanesi non tornerà più in campo. Lecco capisce che può vincere la partita e infila due preziose triple con Ranieri che valgono il 45-47 del 32'. Le difese hanno la meglio sugli attacchi ma dopo il pareggio di Comuzzi (47-47 al 36'), le blucelesti allungano sul +4 con il canestro di Buizza e i liberi di De Caro, preziosa anche in difesa nel limitare Comi. Sul 47-51 si sbaglia da ambo le parti, con Lecco che conserva il vantaggio sfruttando anche gli errori dalla lunetta di Comi che prima fa 0/2 e poi 1/2 per il 48-51.

Si sbaglia davvero tanto anche con Pozzi che fa 0/2, ma il tempo passa e Vimercate non trova più la via del canestro. La partita la chiude Ranieri dalla lunetta a pochi secondi dalla sirena con un 1/2 che mette il sigillo ad una prestazione super del play lecchese. Bene anche Buizza, ma tutte quante hanon portato il loro mattone per vincere la partita. Avanti così ma dopo le festività pasquali testa alla sfida con Milano Bianca per continuare a stupire.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Aprile 2008 a San Giovanni Rotondo (Foggia), la salma di san Pio da Pietrelcina viene esposta alla venerazione dei fedeli.

Social

newTwitter newYouTube newFB