Lecco, 13 settembre 2017   |  

Lecco: aperta la selezione per un dirigente tecnico

La nuova figura altamente specializzata dovrà occuparsi degli obiettivi strategici legati al Patrimonio

CroppedImage720439-palazzobovara

Al fine di rendere la “macchina comunale” più adeguata a rispondere agli obiettivi della seconda parte di mandato, la Giunta guidata dal sindaco Virginio Brivio, ha approvato, con deliberazione numero 141/2017, una parziale revisione dell’assetto organizzativo dell’Ente.

In particolare, tra gli obiettivi ritenuti strategici dall’Amministrazione, alcuni si inseriscono nell’ambito della gestione tecnico-amministrativa dei beni e delle aree patrimoniali, demaniali e del patrimonio immobiliare con riferimento anche a quello sportivo . Tra i temi “caldi” da affrontare, solo per citarne alcuni, il trasloco degli uffici comunali in via Marco D’Oggiono, lo scambio tra Comune e RFI tra l’area Piccola Velocità e Polo ferroviario del Bione, l’acquisizione della titolarità dei parcheggi pubblici in attuazione di convenzioni urbanistiche, la valorizzazione e cessione di beni di proprietà comunale (via Roma 51, Villa Ponchielli, Villa Guzzi, Palazzo di via Sassi, ex Cinema Lariano). E ancora, l’acquisizione della Torre Viscontea, la promozione e il sostegno della partecipazione dei cittadini e delle associazioni per la cura, il recupero e la rigenerazione di beni comuni secondo apposito Regolamento comunale, l’accatastamento degli immobili e l’attività di valutazione immobiliare.

“Si tratta di obiettivi molto complessi – commenta il sindaco di Lecco, Virginio Brivio – che richiedono un presidio costante da parte di una figura dirigenziale altamente specializzata, non rinvenibile nei ruoli organici dell’Ente considerato anche il significativo impegno chiesto ai dirigenti in servizio, che si stanno già facendo carico delle competenze di aree il cui posto dirigenziale risulta al momento ancora vacante. Per questi motivi, abbiamo dato il via a una parziale riorganizzazione delle aree esistenti e alla parallela ricerca di un dirigente altamente specializzato nelle diverse attività che fanno capo al Patrimonio comunale”.

Per la copertura della posizione di alta specializzazione dirigenziale si procederà con l’assunzione mediante contratto a tempo determinato ai sensi dell’articolo 110 comma 2 del D.LGS 267/2000 per tutta la durata del mandato del sindaco. Una volta individuato, il nuovo dirigente sarà a capo dell’Area 5 – Valorizzazione del Patrimonio comunale. Le funzioni di pertinenza prevalentemente competenza giuridico-amministrativa precedentemente raggruppate sotto l’Area passano di competenza al Segretario generale, dottor Sandro De Martino, dirigente dell’Area 1, che assume dunque la responsabilità anche di Sviluppo Organizzativo, Risorse Umane, Segreteria del Sindaco, Portavoce e Polizia Locale e al dottor Marco Sordelli, dirigente di Area 2, che prende in carico anche Servizi Istituzionali, demografici, cimiteriali, Front Office del cittadino – URP, Servizi informatici, Pari Opportunità, Comunicazione ed Eventi e Ufficio Stampa.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Novembre 2005  Angela Merkel è il nuovo cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, prima donna a ricoprire questa carica in Germania

Social

newTwitter newYouTube newFB