Lecco, 06 ottobre 2017   |  
Lecco   |  Società

Le eccellenze della chimica 2017 sono al Badoni

di Maria Francesca Magni

La premiazione si è svolta presso l'Università degli Studi di Milano Sabato 23 Settembre 2017.

IMG 0001 900 x 675

Spachthloz Alessio della classe 2^BEE si è qualificato primo tra i primini delle classi partecipanti ai Giochi della Chimica 2017 in classe A, e Bolis Alessio della classe 3^BM si è qualificato 5^ tra tutte le classi del biennio degli istituti tecnici in competizione sempre in classe A. La premiazione si è svolta presso l'Università degli Studi di Milano Sabato 23 Settembre 2017.

“Sono i miei studenti” afferma con orgoglio il prof. Andrea Parente “bravi ragazzi, curiosi di sperimentare e tenaci nello studio. La SCI, Società Chimica Italiana, organizza ogni anno i Giochi della Chimica, una manifestazione culturale che ha lo scopo di stimolare tra gli studenti la passione per questa materia. I Giochi sono nati nel 1984 su iniziativa del prof. Scorrano dell'Università di Padova, per 3 anni è stata una manifestazione regionale, nel 1987 è diventata una gara nazionale” precisa il prof. Parente.

Siete campioni nello studio della chimica.
“La chimica è la mia passione” dice Alessio S. “abito a Castello e nella mia taverna ho allestito il mio laboratorio. Ho comperato vetraria e reagenti, alcuni dei quali li produco”.

Però studi elettrotecnica.

“Certo, sono un elettotecnico con la passione della chimica. Il mio futuro sarà nel settore elettrotecnico, ma ciò non toglie nulla al mio amore per la chimica. Voglio diventare un bravo tecnico in un luogo che dia spazio alla mia creatività e mi lasci esprimere progettualità e inventiva” aggiunge.

Quali sono i tuoi interessi, oltre allo studio?
“Fare esperimenti” sorride Alessio S.
“Io abito a Cisano Bergamasco” interviene Alessio B. “ho partecipato ai Giochi della Chimica perchè avevo buoni voti, ma le mie passioni sono il calcio e la moto”.

Quali sono le materie che preferisci?

“Matematica e inglese, ovviemente anche meccanica...Spero di diventare un ingegnere meccanico o meccatronico e di lavorare nel settore”.

Che cosa rappresenta la chimica per voi?

“Scoprire nuove applicazioni per creare utilità o benefici in ogni ambito del vivere” sostiene Alessio S.
“Tutto quello che tocchiamo è chimica, dovrebbe interessare a tutti scoprire la composizione delle cose che ci stanno attorno” precisa Alessio B.

...il libro dei segreti dell'arte egizia definisce il chimico come un alchimista o mago naturale...
“Per certi versi è vero. Lo studio della chimica riguarda tutte le trasformazioni della materia, dalla rottura dei legami alla formazione di nuove entità molecolari. Quindi il chimico è colui che contribuisce a dare risposte scientifiche alle modificazioni della materia” spiega il prof. Parente “la chimica moderna nasce con la pubblicazione del libro 'Il chimico scettico' pubblicato nel 1661 da Robert Boyle. La chimica è la scienza che ci mostra e dimostra la struttura degli atomi, e ci permette di conoscere un pezzetto di universo”.

Quanto è lontano il tempo in cui Aristotele insegnava ai suoi alunni come la struttura della materia risultasse dalle combinazioni di terra, acqua, aria e fuoco...

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Ottobre 1956 migliaia di dimostranti ungheresi protestano contro le influenze e l'occupazione sovietica della loro nazione (la Rivoluzione ungherese verrà stroncata il 4 Novembre)

Social

newTwitter newYouTube newFB