Lecco, 10 febbraio 2019   |  

L'arcivescovo Delpini visita il carcere di Pescarenico

In Basilica poi incontra i laici, in particolare i componenti dei consigli pastorali e affari economici, e le religiose della nostra zona pastorale

CroppedImage720439-AnniversarioVittoriaDelpini-8th

Martedì 12 febbraio l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, sarà a Lecco.

In mattinata, alle 10, ci sarà l’incontro con i presbiteri (compresi gli appartenenti agli istituti di Vita consacrata e Società di Vita apostolica) presso la Villa Sant’Antonio Maria Zaccaria di Eupilio; in serata, alle 21, l’incontro con i laici dei Consigli pastorali, le consacrate e i consacrati nella Basilica di San Nicolò a Lecco.

Alle ore 15.00 si recherà in visita alla casa circondariale di Pescarenico (Lecco), dove incontrerà i detenuti con un colloquio diretto, soprattutto con gli ospiti e il personale che lavora all’interno, con la polizia penitenziaria

Il cappellano, don Mario Proserpio, che da oltre trent’anni svolge questa missione, chiarisce che i detenuti sono meno di 80, solo uomini, di diversa provenienza: metà vengono dal Marocco, ma molti anche dai Paesi dell’Est. Tutte le domeniche don Mario celebra l’Eucaristia.

All’interno del carcere si svolgono lavori: pulizia, lavanderia, cucina. Ci sono corsi per imparare la lingua italiana, alcune attività legate all’inglese, al francese e, quest’anno soprattutto, allo spagnolo. All’interno del carcere c’è anche una biblioteca e ci sono gruppi di lettura. Poi c’è il cineforum e da poco è nato un gruppo che sta realizzando un video per partecipare a un concorso di film in carcere.

Importante la presenza di un gruppo di volontariato legato alla Caritas. “Ora – dice don Mario - stiamo cercando di coordinarci e crescere insieme, così che non ci sia solo un’attenzione all’interno dell’istituto di pena, ma anche all’esterno, lavorando con i servizi del territorio per gli accompagnamenti. Casa Abramo (a San Giovanni) ospita alcuni detenuti alle misure alternative per chi deve scontare l’ultima parte della pena o è in attesa di altri giudizi”.

L’attesa dell’incontro con l’Arcivescovo è molto sentita da tutti i membri della casa circondariale.

Alle ore 21, in Basilica, l’arcivescovo Delpini incontra i laici, in particolare i componenti dei consigli pastorali e affari economici, e le religiose della nostra zona pastorale

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newTwitter newYouTube newFB