Lecco, 07 maggio 2019   |  
Provincia   |  Lombardia

La Statale 36 con le sue criticità tiene banco anche in Consiglio regionale

Il consigliere lecchese Straniero pungola l’assessore Terzi che replica elencando tutta una serie di interventi previsti sull’arteria più trafficata e martoriata d’Italia, da Cinisello Balsamo fino al confine svizzero

2019 04 25 Frana Liera1

Il masso caduto una decina di giorni fa sulla Statale 36

È arrivata questa mattina, in consiglio regionale, la risposta dell’assessore alle Infrastrutture Terzi all’interrogazione di Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd, a proposito della situazione critica in cui versa la statale 36, dopo la frana di Lierna. Nella question time, firmata anche dal collega Gigi Ponti, si chiedeva a Regione Lombardia come intendesse intervenire per cercare con Anas e Provincia di Lecco di risolvere definitivamente le pesanti criticità sulla statale 36 e sulla provinciale 72 e, nell’immediato come ottenere uno sblocco sulla prima e il completamento dei lavori in due punti sulla seconda. Inoltre, il Pd voleva capire quando Giunta e assessore pensassero di convocare il gruppo di lavoro con Anas e gli enti territoriali coinvolti, come previsto già da un ordine del giorno approvato dal consiglio a dicembre nell’ambito del bilancio annuale.

“L’assessore Terzi ha senz’altro risposto con puntualità rispetto a tutta la situazione delle due strade – commenta Straniero –. Tuttavia, se gli interventi sono previsti, non ho potuto non rilevare che su questo tema bisogna distinguere tra una situazione ordinaria, che prevede progetti e opere, e una di emergenza. E su quest’ultima penso non ci siano dubbi e che si debba insistere affinché gli interventi si possano realizzare con celerità. In particolare, ho sottolineato l’urgenza di concludere i lavori sulla provinciale 72 per evitare il ripetersi di una situazione come quella che si sta vivendo in questi giorni”.

Poi c’è un discorso di carattere strutturale più completo, aggiunge Straniero assieme a Ponti, “che non riguarda più solo il lecchese, ma anche la Brianza e il territorio monzese in generale ed è riferito all’importanza di interventi strutturali sulla ss36 anche in vista delle Olimpiadi. Ma su questo l’assessore ci ha riferito che stanno riflettendo su come comporre il gruppo di lavoro con Anas per evitare una pletora di soggetti. Va bene, ma ci auguriamo solo di non farci trovare impreparati”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

14 Novembre 2002 l'Argentina va in default su un pagamento di 805 milioni di dollari statunitensi alla Banca mondiale.

Social

newTwitter newYouTube newFB