Lecco, 21 gennaio 2019   |  

La Croce del Sud: incontri nelle scuole di Continente Italia

Coordinato da Arci Lecco e realizzato anche grazie al contributo di CGIL Lecco ed al patrocinio del Comune di Lecco.

image003sssssaasa

Continua, dopo la pausa natalizia, il 26° Ciclo di Incontri con gli Studenti promosso da Continente Italia, la rete di associazioni promotrice da circa vent’anni della cultura e del confronto tra i giovani.
Nata nell’ottobre del 1989 in occasione della manifestazione nazionale che si tenne a Roma contro il razzismo, a favore dei diritti degli immigrati e dell’uguaglianza, in questa rete confluiscono alcune delle principali associazioni di volontariato del territorio lecchese: Acli, Arci, Associazione Equosolidale Lecco, Associazione Senegalesi Lecco, Auser, Caritas Decanale, Cgil sportello solidarietà, Circolo Amsicora, Comunità di via Gaggio, Legambiente, Rete Radiè Resch, Istituto Storico della Resistenza, Anpi, con la collaborazione con l’Ass L’Altra Via di Calolziocorte.

Il 26° Ciclo di Iniziative , intitolato “La Croce del Sud”, é coordinato da Arci Lecco e realizzato anche grazie al contributo di CGIL Lecco ed al patrocinio del Comune di Lecco.

Molti sono gli incontri in programma nei territori di Lecco Oggiono e Monticello, presso gli Istituti Superiori coinvolti: ITIS A.BADONI , ISTITUTO PROFESSIONALE P.A.FIOCCHI, ISTITUTO G.BERTACCHI, LICEO SCIENTIFICO G.B.GRASSI, LICEO ARTISTICO M.ROSSO, LICEO A.MANZONI, LICEO V.BACHELET, ISTITUTOA.GREPPI.

La rassegna, che ha preso il via ad Ottobre 2019, tratta di svariati argomenti con forti rimandi all’attualità, suddivisi in differenti aree tematiche:

- Genti in viaggio: storia, culture e migrazioni di popoli che si affacciano o attraversano il Mediterraneo e non solo, in una dimensione di ricerca e comprensione umana e democratica di quanto sta accadendo oggi qui, nel nostro territorio, e nel mondo.

Nello specifico, si parla di “indocumentados e il sogno americano”, dell’esperienza di insegnanti e richiedenti asilo che frequentano le lezioni d’italiano al circolo Arci Lezioni al Campo, della testimonianza di viaggio viaggio di un richiedente asilo dal Gambia al campo del Bione, del progetto politico di riscatto e indipendenza dell’Africa di Thomas Sankara, di Vittorio Arrigoni, del conflitto della ex Iugoslavia, dell’ impegno di Emergency.

- Memoria progetto di futuro: riflessioni sul ’68 e sulla Resistenza, sulla storia dell’America latina nel secolo scorso con la lotta contro le dittature e la questione desaparecidos attraverso testimonianze e parole di donne che hanno vissuto quegli anni.

- Società fragilità diritti: stereotipi, bullismo, pari opportunità e giustizia riparativa.

- Antimafia sociale: commercio equo solidale e GAS (gruppi di acquisto solidale).

- Lavoro e diritti: dalla tradizionale lavorazione del ferro nel nostro territorio alla storia del ‘900 attraverso le lotte di emancipazione del lavoro, per arrivare a parlare di economia circolare e visitare un’esperienza in Toscana.

Il percorso si conclude con un ragionamento sull’Hate speech e sulle Fake News e la disinformazione.

Un viaggio dunque attorno al mondo e un’immersione nella nostra società, negli aspetti sociali, economici e politici che più ci riguardano e ci coinvolgono da vicino, nella convinzione che sempre più la scuola, in una società in veloce cambiamento, debba essere un laboratorio di ricerca e di confronto, opportunità di conoscenza e riflessione su tematiche che toccano da vicino il vissuto degli adolescenti.

Il percorso vede sia il coinvolgimento di relatori qualificati, provenienti sia dal territorio che da un più ampio ambito regionale e nazionale che la realizzazione di reading e spettacoli, che permettono di far accostare gli studenti a problematiche e avvenimenti, oltre che tramite la parola, anche con il linguaggio della musica, più vicino alla sensibilità giovanile.
Sempre gli studenti avranno la possibilità d’incontrare relatori e testimoni, che li coinvolgeranno in un percorso e in un processo attivo di riflessione, presa di coscienza e approfondimento, ma anche e soprattutto di crescita personale e collettiva.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Novembre 2005 il fiume Tevere esonda in Umbria e a Roma raggiunge i 12 metri, livello record che viene superato solo dai 12 metri e 41 centimetri del 1986

Social

newTwitter newYouTube newFB