Lecco, 17 ottobre 2017   |  

Il turismo a Lecco passa anche dalla formazione degli operatori

All'interno del progetto Cult City la proposta di tre corsi targati Confcommercio e Comune.

cs formazione operatori

La formazione come via per sostenere la crescita turistica di Lecco. Da questa convinzione nascono i tre corsi rivolti agli operatori del territorio, organizzati da Confcommercio Lecco su mandato del Comune, in materia di accoglienza, marketing digitale e turismo esperienziale.

«Per fare crescere un territorio – spiega l'assessore al turismo e vice sindaco Francesca Bonacina – servono certamente cartellonistica, manifestazioni, pacchetti turistici, bellezze naturali, iniziative culturali ma serve anche fare formazione in modo che gli operatori possano leggere le tendenze dei visitatori e su esse costruire una professionalità».

Un obiettivo questo che sarà portato avanti nell'ambito del progetto di promozione turistica Cult City, voluto da Regione Lombardia per le città capoluogo di provincia. Alla formazione saranno quindi dedicati 13mila euro cofinanziati da Comune e Pirellone con Confcommercio scelta come partner: «Abbiamo cercato di individuare – spiega Alberto Riva, direttore dei commercianti lecchesi – i corsi che potessero servire agli operatori commerciali come formazione sul tema del turismo».

A partire da domani sul sito di Confcommercio Lecco e Comune di Lecco saranno disponibili le iscrizioni, gratuite, ai corsi. Numero massimo di iscritti 20 per “Il valore dell'accoglienza” e “Marketing digitale e web reputation” e 15 per il corso “Laboratorio di turismo esperienziale”. Quest'ultimo corso si rivolge ai professionisti, guide turistiche, agenzie che fanno incoming ed è proposto dall'associazione Artes di Milano. Si tratta di un corso dal valore inoltre prepara all'esame per l'ammissione ad Assotes, l'associazione degli operatori per il turismo esperenziale.

download pdf I dettagli dei corsi proposti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

3 Dicembre 1906 viene firmato il primo contratto collettivo di lavoro tra il sindacato Fiom (Federazione impiegati operai metallurgici) e la fabbrica di automobili Itala di Torino.

Social

newTwitter newYouTube newFB