Lecco, 04 marzo 2019   |  

Il decreto con le proroghe fiscali Iva

di a cura dello studio Qualitas Commercialisti Associati

Provvedimento firmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze il 25 febbraio.

calcolo iva fisco

Il tanto atteso decreto per le proroghe fiscali delle scadenze di febbraio 2019 finalmente è arrivato. Il decreto del Presidente del Consiglio, firmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze il 25 febbraio, fa slittare molti adempimenti fiscali, almeno quelli più attesi: esterometro, spesometro, comunicazione liquidazioni periodiche.

Tutto era stato annunciato a metà febbraio dai due sottosegretari all’Economia Massimo Bitonci (Lega) e Villarosa, ma si aspettava con ansia e anche un filo di impazienza il Decreto, cosa che ha portato (tra le tante) persino i commercialisti a indire uno sciopero tra fine aprile e inizio maggio.

Ora tutto è nero su bianco. Il decreto è ora alla firma del Presidente del Consiglio Conte, e poi dovrà essere registrato dalla Corte dei conti.
Vediamo in dettaglio quali proroghe sono state inserite nel Decreto.

Proroga fiscale spesometro ed esterometro 2019

Si avrà tempo fino al 30 aprile 2019 per gli adempimenti fiscali di Spesometro ed Esterometro:
Spesometro, la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute relativa al secondo semestre 2018. È stata prorogata al 30 aprile 2019.

Esterometro, cioè la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute dall’estero relativa al mese di gennaio 2019. Anche in questo caso, per questo adempimento al debutto, si avrà tempo fino al 30 aprile.

Proroga Comunicazione Iva delle liquidazioni periodiche

la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della Comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche Iva (Lipe) relativa al quarto trimestre 2018, sia per i contribuenti mensili che per quelli trimestrali, è stata invece prorogata al prossimo 10 aprile 2019.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Aprile 2008 a San Giovanni Rotondo (Foggia), la salma di san Pio da Pietrelcina viene esposta alla venerazione dei fedeli.

Social

newTwitter newYouTube newFB