Lecco, 15 aprile 2019   |  

Gli alunni della De Amicis alla scoperta della Rsa Borsieri

Ibambini hanno potuto apprendere ruolo e compiti di una residenza sanitaria assistenziale per anziani

caval donato

Grazie al progetto “A caval donato si guarda in bocca” promosso dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese e dall’Ufficio Scolastico Territoriale, ragazzi di diversi istituti scolastici stanno scoprendo e sperimentando esperienze positive di altruismo radicate nel nostro territorio.

La classe 5°B della Scuola Primaria “De Amicis” ha scelto di far visita all’RSA Mons. Borsieri, progetto nato grazie al dottor Domenico Colombo che, durante il suo impegno lavorativo come cardiologo presso la Casa di Cura Talamoni, ha potuto toccare con mano le difficoltà delle famiglie nel prendersi cura degli anziani dimessi, o addirittura la tristezza di coloro che sarebbero andati incontro ad abbandono e solitudine e che da questa esperienza ha voluto trovare la soluzione per dar loro una “casa” in cui riscoprire benessere e serenità.

Attraverso la visita alla struttura, guidata dalle coordinatrici di Fondazione Istituto Sacra Famiglia, ente a cui è stata affidata la gestione della RSA da parte della Fondazione Mons. Borsieri, i bambini hanno potuto apprendere ruolo e compiti di una residenza sanitaria assistenziale per anziani, realtà a loro prima sconosciuta. Nonostante la giovane età gli alunni della classe 5° si sono mostrati curiosi ed interessati a questa comunità.

Importante è stata la scelta del luogo ove far sorgere l’RSA. Fondamentale, infatti, per il filantropo lecchese è il legame con il territorio: una struttura nel Centro di Lecco, che permettesse alle persone anziane di godere della propria città nonostante le difficoltà dovute al progredire dell’età, la casa è stata intitolata a Mons. Borsieri, amato prevosto lecchese della Chiesa S. Nicolò, ricordato per il suo grande ruolo di educatore e amico dei più poveri e dei più deboli.

La nascita della Rsa è stata raccontata dagli studenti dallo stesso Dottor Colombo e sua moglie Sandra Carsana, costruttrice, attraverso l’impresa edile di famiglia, dell’edificio.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Giugno 1324 nasce il Regno di Sardegna e Corsica

Social

newTwitter newYouTube newFB