Lecco, 14 novembre 2017   |  

Finalmente sbloccati i fondi per i lavori al Grassi e Viganò

Nei prossimi giorni al via la gara d'appalto per i lavori urgenti di ristrutturazione.

grassi lecco

Ci sono voluti tre mesi ma finalmente sono stati sbloccati i fondi ministeriali per i lavori urgenti agli istituti superiori Grassi di Lecco e Viganò di Merate. La Corte dei Conti ha infatti dato il via libera al decreto che stabilisce la ripartizione delle risorse per le manutenzioni d'urgenza e il provvedimento è già stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Nei prossimi giorni quindi la Provincia di Lecco bandirà i progetti già realizzati (450mila euro per il Grassi e circa 200 mila per il Viganò) per i lavori urgenti nei due istituti, entrambi oggetto di interventi per prevenire il potenziale rischio crollo dei controsoffitti. Lo stesso problema per cui si dovette intervenire lo scorso anno al Parini di Lecco e in estate all'Agnesi di Merate. I cantieri dovrebbero quindi partire tra un mese circa e terminare tra 3-4 mesi.

Da inizio dell'anno le due scuole stanno affrontando una situazione emergenziale, in attesa degli stanziamenti ministeriali indispensabili per far partire i lavori, vista la mancanza di risorse proprie della Provincia:
- al Viganò, dove i lavori interesseranno 12 aule, si è riusciti a trovare una soluzione per mantenere tutti gli studenti all’interno della scuola, effettuando la rotazione delle classi nei locali a disposizione, garantendo comunque lo svolgimento dell’attività didattica negli orari consueti;
- al Grassi invece il cantiere riguarderà il seminterrato (con laboratori e aula magna), la biblioteca e dodici aule: è stato quindi necessario chiedere ospitalità per sei classi al Fiocchi e al Parini, mentre per le altre sei classi sono stati ricavati spazi rimodulando l'orario scolastico su cinque giorni invece che sei, con un giorno libero a rotazione per gli studenti.

La Provincia di Lecco dunque riceve 200mila euro per il Viganò, 435mila euro per il Grassi, 165mila euro per i lavori già svolti all'Agnesi, 1 milione di euro a copertura delle spese di intervento già sostenute al Parini (dove ora si potrà sistemare anche il seminterrato), 125mila euro per il Fiocchi (cambio dei lucernari) e 416mila euro per il Bachelet (la certificazione antincendio) per un totale di 2,3 milioni di euro. A essi vanno ad aggiungersi 465mila stanziati dalla Provincia di Lecco e 51mila euro per le tapparelle del Greppi coperti dal ristorno dei frontalieri.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Novembre 2007 a Novara viene beatificato don Antonio Rosmini, autore dell'opera Delle Cinque Piaghe della Santa Chiesa e fondatore dell'Istituto della Carità

Social

newTwitter newYouTube newFB