Lecco, 18 aprile 2019   |  

Finalmente aperto il tratto di ciclabile tra Lecco e il Pradello

di Stefano Scaccabarozzi

Nelle prossime settimane previsti nuovi interventi per ultimare l'illuminazione. Brivio: non lasceremo il Comune di Abbadia solo, completare l'opera è anche una nostra priorità.

DSCN2788

Da questa mattina sono finalmente aperti i circa due chilometri e mezzo di pista ciclabile che collegano le Caviate al Pradello, cioè la fine del lungolago cittadino di Lecco alla spiaggia e alla discoteca dell'Orsa Maggiore. Si tratta di un intervento che è stato stralciato, come primo lotto, dal progetto complessivo di realizzazione della pista ciclabile Lecco-Abbadia.

ciclabile lecco pradello aperta 4I lavori di costruzione, dal valore complessivo di circa 1 milione di euro, erano stati avviati a settembre 2018.  La passerella aperta al traffico è stata realizzata sul terreno adiacente la carreggiata della statale 36 ed è dotata, lungo l’intero percorso, di parapetti in acciaio inossidabile appositamente realizzati per non ostacolare la vista del lago.

 La nuova ciclabile Lecco-Pradello è stata aperta, su richiesta degli enti locali, in vista delle festività pasquali, per consentire l’utilizzo dell’opera in un periodo caratterizzato anche dai ponti del 25 aprile e 1° maggio, che richiamerà molti visitatori sul territorio.

 Dopo lo stop per le festività pasquali saranno completati gli ultimi interventi, tra cui il posizionamento di fioriere che avranno allo stesso tempo funzione ornamentale e di protezione laterale e l’impianto di illuminazione.

ciclabile lecco pradello aperta 3

Si lavorerà nei giorni feriali, con completa riapertura il sabato e la domenica. Nel primo tratto, invece, l'illuminazione è stata realizzata potenziando quella urbana già presente.

"Oggi apriamo un primo tratto di ciclabile non simbolico, ma concreto e reale. - ha spiegato il sindaco di Lecco Virginio Brivio - Al sindaco di Abbadia abbiamo promesso che non saranno lasciati soli a completare l'opera. Quello mancante è un tratto che interessa anche a noi, per eliminare la promiscuità tra bici e traffico ordinario. Abbiamo sensibilizzato anche la Regione sul tema delle risorse necessarie per portare a termine l'opera".
ciclabile lecco pradello aperta 2

Per quanto riguarda invece i cinque chilometri tra Pradello e Abbadia, quasi interamente da realizzare a sbalzo dalla Statale 36, sarà sempre Anas a seguire l'opera. Anas sta portando avanti verifiche strutturiali ai piloni della Super a cui si dovrà agganciare la nuova infrastruttura.

Si sta procedendo cioè a una verifica di tutte opere di fondazione ed elevazione della strada che sarebbe molto più difficile e costoso fare una volta ultimata la passerella. Una volta ultimata questa fase di analisi si procederà con la progettazione dell'intervento, comprese eventuali opere di consolidamento, con il recupero delle ulteriori risorse economiche necessarie e poi la costruzione. Impossibile oggi tracciare una tempistica credibile.

Ing. Micheli di Anas ha fatto il punto: "Un intervento per migliorare la sicurezza su questa tratta che è al limite del centro abitato. Stiamo portando avanti il progetto del cuore dell'opera che è molto più impegnativa. L'apertura di oggi è la dimostrazione che si possano raggiungere gli obiettivi prefissati".

ciclabile lecco pradello aperta 1

Il sindaco di Abbadia Cristina Bartesaghi fa il quadro della situazione: "Il tratto tra Pradello e Abbadia è importante per la sicurezza, ma anche per poi essere connesso alla passerella presente nel nostro comune che dovrà essere ultimata con il tratto mancante. Riqualificheremo poi anche l'area di Pradello e il Sentiero del Viandante".

Infine la Provincia di Lecco garantisce un pressing forte su Anas per aver garantita la sicurezza del tracciato e la realizzazione del secondo lotto della ciclabile, come spiega l'ing. Fabio Valsecchi, dirigente di Villa Locatelli: "Questo è un tratto che si inserisce lungo l'itinerario cicloturistico Brezza sull'Adda, lungo 300 chilometri da Bormio al Po e che si innesta sulla dorsale ciclabile Vento, cioè Venezia-Torino".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Maggio 1992 a Palermo si celebrano i funerali di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, vittime della Strage di Capaci

Social

newTwitter newYouTube newFB