Lecco, 10 giugno 2020   |  

Elezioni Lecco 2020. Sul mercato la risposta di Gattinoni a Ciresa

“È importante ricordare che lo spostamento del mercato dal centro alla Piccola è stato voluto dall’allora sindaco della Lega Lorenzo Bodega"

CroppedImage720439-mauro-gattinoni-api-lecco

Dopo le proposte relative all’ex area della Piccola lanciate dal candidato di centrodestra Peppino Ciresa, arriva la replica di Mauro Gattinoni, candidato sindaco della coalizione del centrosinistra per le elezioni di Lecco 2020.

“Pensavo che Ciresa conoscesse meglio la storia. La data decisiva per tutti i lecchesi è quella del 15 ottobre 2018: grazie al lavoro paziente e concreto di Virginio Brivio, dell’Onorevole Gian Mario Fragomeli e del PD di Lecco, si è arrivati a una svolta storica, terminata un anno dopo con il formale passaggio di proprietà dell’area della Piccola al Comune di Lecco. Senza questo lavoro oggi non potremmo fare alcun progetto.”

“Ora si tratta di mettere a frutto quel profondo impegno amministrativo che ha riportato, dopo oltre 30 anni, un’area fondamentale alla città e ai suoi cittadini. E ricordiamoci che quest’area è stata restituita a tutti i lecchesi, non solo ad alcuni: qualsiasi proposta dovrà essere trasparente e per il bene di tutta la città. Nella rinascita dell’area dell’ex Piccola non ci dovrà essere spazio per chi fiuta la possibilità di fare affari per pochi”.

Per quanto riguarda la proposta di spostare il mercato in centro città, proposta che Ciresa condivide con un altro candidato, Mauro Gattinoni aggiunge: “È importante ricordare che lo spostamento del mercato dal centro alla Piccola è stato voluto dall’allora sindaco della Lega Lorenzo Bodega – sostenuto dalle stesse forze e dagli stessi volti che oggi sostengono Peppino Ciresa – dopo aver rifatto le piazze del centro accompagnato dal motto ‘non abbiamo liberato il centro dal mercato, ma il mercato dal centro’.”

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

9 Agosto 1991  a Campo Calabro un commando mafioso uccide il magistrato Antonio Scopelliti

Social

newTwitter newYouTube newFB