Valmadrera, 28 ottobre 2020   |  

È morto a Valmadrera Ambrogio Scola

Era uno dei primi “ragazzi” che nel 1980 aveva iniziato con l’ Associazione Genitori e Amici degli Handicappati il percorso poi proseguito con il CSE e il CDD.

AmbrogioIMG 0881

Ambrogio Scola

È scomparso questa mattina, presso la Casa di accoglienza del Centro per disabili, Ambrogio Scola, 80 anni, uno dei primi “ragazzi” che nel 1980 aveva iniziato con l’ Associazione Genitori e Amici degli Handicappati il percorso poi proseguito con il CSE e il CDD.

Arrivato a 65 anni, per Ambrogio, per limiti di età, si chiudevano le porte dei Centri Diurni, ma, in accordo con i familiari, non essendo adeguata la scelta della Casa di Riposo, era stato adottato da Giancarlo Gerosa e Betti Lenti, insegnanti presso il Centro e che hanno continuato a gestire negli anni fino a pochi anni fa il Centro di Accoglienza.

«La storia di Ambrogio - ricorda il sindaco Antonio Rusconi - è un esempio della generosità della comunità di Valmadrera e dell’ attenzione verso i più fragili che il Centro ha dimostrato in questi ormai quarant'anni, il mettere al centro la persona, con le sue fragilità. Ricordiamo la bontà e il sorriso di Ambrogio, in una storia appunto che ci insegna che anche e soprattutto in questi giorni difficili si può continuare a fare del bene» .

I funerali si svolgeranno giovedì 29 Ottobre alle ore 14.30 in parrocchia a Valmadrera .

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Gennaio 1932 il simbolo del "cavallino rampante", appartenente all'aviatore Francesco Baracca e ceduto, nel 1923, come portafortuna al pilota automobilistico Enzo Ferrari, viene utilizzato per la prima volta dal futuro fondatore della Ferrari SpA.

Social

newTwitter newYouTube newFB