Lecco, 27 maggio 2020   |  

DL Rilancio: la scuola paritaria una risorsa che chiede investimenti

"Indispensabili la detraibilità delle rette e lo stanziamento di risorse economiche adeguate"

classe

 L'intervento delle Scuole di Rancio sul Decreto Legge Rilancio.

Il DL Rilancio prevede 70 milioni di euro per le scuole paritarie primarie e secondarie, un primo passo non sufficiente per affrontare la drammatica situazione con cui le nostre realtà si stanno misurando. Altri interventi che continuiamo a ritenere indispensabili sono la detraibilità integrale delle rette corrisposte dalle famiglie e lo stanziamento di risorse economiche adeguate a garantire la ripresa dell’attività nel prossimo anno scolastico.

Attraverso l'associazione che ci rappresenta a livello nazionale (CdO Opere Educative), abbiamo presentato alla task force ministeriale alcune proposte per garantire una ripresa in sicurezza delle attività scolastiche da settembre. Riteniamo fondamentale il coinvolgimento di tutte le scuole nell'attivazione del nuovo anno scolastico, seguendo un'impostazione che favorisca l'autonomia decisionale delle istituzioni scolastiche per permettere di adattare alle singole situazioni (territoriali e logistiche) le linee generali.

Ringraziamo la presidenza della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) per la presa di posizione a sostegno del valore educativo e culturale delle scuole paritarie e per la messa a disposizione di 20 mila borse di studio per le scuole secondarie paritarie.

Le scuole sono impegnate a far sì che questo anno straordinario rappresenti comunque una occasione di crescita per tutti gli alunni. Ribadiamo con decisione la precisa convinzione che investire nell'educazione dei bambini, dei ragazzi e dai giovani, privilegiando il sistema scolastico e formativo (statale e paritario), esprima un concreto e significativo impegno culturale, sociale e civile, per la crescita e lo sviluppo del Paese.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

7 Agosto 1420 inizia la costruzione della cupola del Brunelleschi a Firenze

Social

newTwitter newYouTube newFB