Lecco, 07 novembre 2018   |  

Contro il disagio giovanile nasce il Centro #quindiciventiquattro

Uno spazio clinico indirizzato ai giovani dai 15 ai 24 anni che si occupa di accogliere, valutare ed eventualmente trattare situazioni di disagio psicologico o di rischio di sviluppo di psicopatologia

enrico frisone 2

Il direttore sociosanitario Enrico Frisone

L’accordo siglato tra Comune di Lecco e l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale lecchese nei giorni scorsi ha stabilito la nascita del nuovo Centro #quindiciventiquattro, uno spazio clinico indirizzato ai giovani dai 15 ai 24 anni che si occupa di accogliere, valutare ed eventualmente trattare situazioni di disagio psicologico o di rischio di sviluppo di psicopatologia.

Il Centro si pone come risposta alla necessità di intercettare precocemente le situazioni di disagio psicologico nei giovani prima che possa strutturarsi un disturbo psicopatologico o un disturbo importante da uso di sostanze e si configura non solo come realtà ambulatoriale ma anche come luogo di raccolta della domanda di aiuto, che possa fungere da filtro per un corretto invio dei giovani ai servizi specialistici.
Attente valutazioni, infatti, hanno rilevato come l’accesso dei giovani ai servizi della psichiatria e del SerT sia spesso tardivo, in parte anche a causa dell'alta soglia di accessibilità che si lega talvolta allo stigma e talvolta a procedure sanitarie che rendono l'accesso filtrato o mediato da altre figure (famiglia, medico di medicina generale). Si è inoltre riscontrata negli anni la frequenza di invii inappropriati ai servizi con il conseguente re-invio ad altro servizio, elemento che nei giovani causa di frequente l’interruzione del rapporto terapeutico.

Più nei dettagli, lo spazio #quindiciventiquattro verrà gestito da un’équipe costituita da psicologi dipendenti dell'ASST di Lecco con consolidata esperienza nel trattamento di adolescenti e giovani adulti afferenti a quattro servizi specifici: psichiatria, NPIA, SerD e Consultori Familiari.

“Tale scelta - spiega il Dr. Enrico Frisone, Direttore sociosanitario di Asst Lecco - è orientata a quella che è una prospettiva di approccio integrato alla complessità del disagio giovanile dove sofferenza psicologica, psicopatologia e uso di sostanze si intrecciano nella maggior parte dei casi, ma anche alla possibilità che l'appartenenza ai servizi specialistici possa garantire un eventuale passaggio ad essi con continuità e appropriatezza dell'invio”.

Agli psicologi si affiancano inoltre altre figure professionali (TRP e infermiere), in grado di implementare la ricchezza del contributo multidisciplinare e di gestire in particolare modo la fase dell’accoglienza. Si è inaugurata così una collaborazione con il servizio giovani del Comune di Lecco ed è stato identificato lo spazio dell’Informagiovani di via dell’Eremo a Lecco quale sede del servizio “Stante la progettazione unitaria e la tipologia di utenza a cui il servizio è rivolto – spiega l’assessore alle politiche giovanili Simona Piazza - hanno fatto optare per una sede non connotata in senso sanitario, che potesse quindi anche in termini strutturali rispondere alla facilità di accesso. Grazie alla collaborazione concreta tra Asst e Comune, in particolare con il servizio giovani, sarà quindi possibile promuovere e potenziare il progetto #quindiciventiquattro attraverso l'integrazione delle reciproche attività specifiche per la costituzione di un percorso operativo condiviso, in grado di rispondere con maggiore efficacia ai bisogni dei giovani che presentano fragilità e disagio, giovani che il nostro servizio comunale “incontra” a 360 gradi e che grazie a questa nuova collaborazione potrà ora indirizzarli verso un percorso più idoneo e completo rispetto al loro bisogno”.

Lo spazio #quindiciventiquattro è aperto direttamente al pubblico, per informazioni o appuntamenti, il martedì e il giovedì, dalle 14 alle 16, presso la sede Informagiovani di via dell'Eremo a Lecco. I ragazzi dai 15 ai 24 anni possono accedere direttamente, senza impegnativa e senza pagamento. Saranno accolte e valutate anche richieste da parte dei familiari. E’ possibile altresì contattare l'équipe all'indirizzo: quindiciventiquattro.lecco@asst-lecco.it.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Novembre 1903 il Partito Social Democratico dei Lavoratori Russo si scinde in due gruppi; i Bolscevichi (che in russo significa "maggioranza") e i Menscevichi ("minoranza")

Social

newTwitter newYouTube newFB