Lecco, 21 settembre 2022   |  

Un progetto per studenti e imprenditori alla scoperta della creazione della carta

Il progetto Carta Manent punta a rispondere a queste domande, portandoci a riflettere sull’importanza della carta anche nell’era digitale e in un momento in cui la parola d’ordine del nostro agire comune dovrebbe essere sostenibilità.

Carta manent gruppo confartigianato 681x511

Cos’è la carta e come si ottiene questa materia tanto preziosa da aver contribuito allo sviluppo della civiltà moderna? Come entra a far parte della nostra quotidianità e come viene rimessa in circolo?

Il progetto Carta Manent punta a rispondere a queste domande, portandoci a riflettere sull’importanza della carta anche nell’era digitale e in un momento in cui la parola d’ordine del nostro agire comune dovrebbe essere sostenibilità.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Confartigianato Imprese Lecco, ANCoS Lecco e Cartiera dell’Adda, con la collaborazione del Liceo Artistico Medardo Rosso e il patrocinio del Comune di Olginate. Si tratta di un percorso didattico visivo e interattivo che può contare sulla preziosa presenza del maestro cartaio Sandro Tiberi.

Dal 19 settembre al 2 ottobre nelle sale dell’ex Palazzo Municipale di Olginate sarà possibile visitare la mostra che ospita i lavori dell’Istituto Artistico Medardo Rosso di Lecco, frutto dei laboratori attivati lo scorso anno in alternanza scuola lavoro con Cartiera dell’Adda. Dal 19 al 21 settembre, inoltre, 12 classi delle Scuole Primarie del Comprensivo di Olginate, Garlate e Valgreghentino prenderanno parte al laboratorio di carta a mano con il maestro cartaio, mentre questa sera, martedì, toccherà agli imprenditori del settore carta mettersi alla prova con il processo produttivo della carta.

Le “sezioni di architettura” del Medardo Rosso, espongono alcuni studi su arredi e complementi d’arredo per il riutilizzo delle anime in cartone. Le classi sono state coordinate da prof.ssa Dafne Ratti, prof. Enrico Curti, prof.ssa Antonia Invernizzi, prof.ssa Ester Volpicella, prof.ssa Teresa Farina e la prof.ssa Elena Medici. Gli studenti della “sezione di grafica” coordinati dal prof. Mario Carzaniga, hanno realizzato i pannelli esplicativi sul processo produttivo della carta, stampati su cartoncino 100% riciclato di Cartiera dell’Adda.

“La carta è ciò che ha permesso la diffusione della conoscenza. Ad oggi è il sistema di conservazione dell’informazione più sicuro. È multiforme, ha mille utilizzi, è riciclabile. La tecnica della carta fatta a mano permette di creare un foglio di carta ma è molto di più! È una vera e propria forma d’Arte al pari delle altre, un linguaggio potente che da un liquido informe permette di dare forma ai sogni” spiega il maestro Sandro Tiberi.

“Carta Manent tocca temi cari alle nostre imprese – aggiunge Daniele Riva, presidente Confartigianato Imprese Lecco – Saper entrare nelle pieghe dei processi produttivi, capire come funzionano le dinamiche che portano alla realizzazione di un prodotto, confrontarsi con i giovani per stimolare la loro curiosità verso il mondo artigiano. Inoltre, parlare di riuso, riciclo, sostenibilità è qualcosa di cui non possiamo più fare a meno: soprattutto in questo momento storico in cui le materie prime sono di difficile reperimento e i costi energetici sono alle stelle, dobbiamo tutti ripensare a come le nostre azioni – sia come imprenditori sia come cittadini – impattano direttamente sull’ambiente. A questo proposito non posso non rivolgere un pensiero alle vittime e alle tante persone ancora in gravissima difficoltà nelle Marche, regione da cui proviene il maestro cartaio che ci guiderà in questa serata e nei prossimi giorni. Un grazie di cuore per esserci nonostante tutto. In questi momenti drammatici è ancora più importante non mollare e farsi portabandiera dell’eccellenza di un territorio che saprà rialzare presto la testa”.

“Il settore della carta si inserisce a pieno nelle politiche green a cui tutti insieme dobbiamo collaborare -aggiunge Davide Riva, presidente categoria Grafici e Fotografi Confartigianato Imprese Lecco – La nostra produzione e l’attenzione al riciclo e all’ambiente partono ormai da lontano, ma c’è ancora molto da fare per la loro affermazione, perché davvero le nostre azioni possano essere incisive sul climate change di cui anche il nostro territorio e in nostro Paese sono vittime. Approfittiamo del palcoscenico di questa lodevole iniziativa e della presenza del maestro Tiberi per esprimere fraterna vicinanza ai cittadini e agli imprenditori così duramente colpiti dall’alluvione che si è abbattuta sulle Marche. Confartigianato è in prima linea per un nuovo ed equilibrato modello di sviluppo e per orientare i nostri comportamenti di imprenditori verso scelte compatibili con il rispetto del territorio e per una transizione green e l’iniziativa Carta Manent si inserisce e dà valore proprio a questo percorso”.

“Ogni anno attiviamo laboratori sul territorio, perché riteniamo fondamentale sostenere la creatività delle giovani generazioni ed alimentare la loro passione per la carta. Un supporto, che non finisce mai di stupirci nei suoi mille usi, mezzo ideale per liberare estro e fantasia. Nel momento in cui sembrava dover essere soppiantata dagli strumenti digitali, è divenuta il simbolo della transizione ecologica. Per la sua capacità di essere rigenerata è sinonimo di rispetto e amore per l’ambiente – commenta Lodovica Cima, Cartiera dell’Adda – La carta e il cartone hanno un fascino insostituibile che coinvolge tutti e 5 i nostri sensi. Un materiale che un tempo era prezioso e che ora è ancora utile e aperto a mille possibilità di fruizione artistica, funzionale e tecnologica. Ogni occasione è preziosa per riflettere su come approcciarla al meglio”.

“Con molto piacere ospitiamo l’evento Carta Manent – dichiara Marco Passoni, sindaco di Olginate – Il percorso permetterà ai ragazzi del nostro Istituto Comprensivo di vedere dal vivo come nasce la carta fatta a mano, e soprattutto approfondire il tema del riciclo. Colgo l’occasione per ringraziare Confartigianato e la Cartiera dell’Adda per aver pensato a noi e per darci l’occasione di mettere in bella mostra i nuovi locali dell’ex municipio. Un sincero ringraziamento anche a tutte le associazioni del paese che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento”.

“Dopo la mostra di acquarelli a cui abbiamo partecipato la scorsa primavera e che ha di fatto inaugurato la nuova Biblioteca di Olginate – commenta Innocenzo Sartor, presidente di ANCoS e della Zona 4 Valle San Martino – Galbiate di Confartigianato Imprese Lecco – torniamo qui ancora una volta con entusiasmo, nella convinzione che insieme possiamo trasmettere ai nostri giovani e ai nostri concittadini i valori di ANCoS (Associazione Nazionale delle Comunità Sociali e Sportive) ovvero il mettersi a disposizione del territorio in modo attivo, promuovendo attività sociali e culturali che rispondano ai bisogno della comunità di cui siamo parte integrante con le nostre imprese e le nostre famiglie”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Novembre 2005 il fiume Tevere esonda in Umbria e a Roma raggiunge i 12 metri, livello record che viene superato solo dai 12 metri e 41 centimetri del 1986

Social

newTwitter newYouTube newFB