Merate, 07 luglio 2021   |  

Centro polifunzionale di Emergenza Merate. Rossi, Piazza e Formenti: “Siglato l’Accordo, un passo importante per la Brianza ”

Un accordo che permetterà a Regione Lombarda di finanziare la metà delle spese, pari a 600.000 euro, del progetto predisposto dal comune” proseguono Rossi, Piazza e Formenti.

mauro resegone

“Oggi inizia un nuovo percorso con la sottoscrizione dell’Accordo locale semplificato verrà realizzato un centro polifunzionale dell’emergenza come da tempo il territorio del meratese chiedeva: un chiaro esempio di applicazione di quel principio di sussidiarietà che, da anni, è il faro dell’azione amministrativa della nostra regione” dichiarano il Sottosegretario regionale Rossi e i Consiglieri regionali Mauro Piazza e Antonello Formenti.

“Il Comune di Merate ha utilizzato un nuovo strumento di programmazione negoziata regionale, il primo che entra in vigore sul nostro territorio dall’approvazione dei nuovi criteri, previsti dalla nuova legge regionale: un accordo che permetterà a Regione Lombarda di finanziare la metà delle spese, pari a 600.000 euro, del progetto predisposto dal comune” proseguono Rossi, Piazza e Formenti.

“Il Centro Polifunzionale di Emergenza, prevederà l’ampliamento della sede dei Vigili del Fuoco e la realizzazione del Polo di Soccorso di Protezione Civile”- spiegano gli esponenti regionali - “Gli interventi previsti consentiranno di potenziare e rendere più efficiente l’attuale polo che è al servizio di un ampio bacino di utenza: 26 Comuni delle Province di Lecco e Bergamo per quanto riguarda i Vigili del Fuoco e 13 Comuni per quanto riguarda il COM- Centro Operativo Misto sovracomunale della Protezione Civile”.

Ne è soddisfatto l’assessore regionale con delega a enti locali e programmazione negoziata, Massimo Sertori: “Abbiamo compiuto un ulteriore passo avanti che porterà benefici non solo per la Città ma per tutto il territorio”. “Forniremo alle donne e agli uomini dei vigili del fuoco e della protezione civile, una sede più consona e adeguata allo svolgimento quotidiano della loro attività e all’ospitare le attrezzature necessarie agli interventi di soccorso”.

“L’iniziativa portata a termine, a livello amministrativo con la firma odierna, conclude l’iter che avevamo iniziato con l’approvazione di un nostro ordine del giorno, votato dal Consiglio regionale nella scorsa sessione di assestamento di Bilancio. In tempi rapidi, grazie al supporto del Comune, a cui va il nostro ringraziamento, abbiamo concluso questo iter che permetterà al territorio della Brianza di avere un centro di gestione dell’emergenza tra i più grandi a livello regionale” concludono gli esponenti regionali.