Lecco, 01 marzo 2019   |  

Buffagni a Lecco per spiegare alle imprese gli strumenti per l'export

di Stefano Scaccabarozzi

Nella sede di Api Lecco l'incontro con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

DSCN2329

“Export: gli strumenti a supporto delle imprese italiane”: è il titolo dell'evento che ha visto protagonista questo pomeriggio, nella sede di Api Lecco, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, On. Stefano Buffagni. All’evento hanno preso parte anche Presidente di Api Lecco Luigi Sabadini, il presidente nazionale di Confapi, Maurizio Casasco e il Fondatore di Drappobianco, Giuseppe Caggiano.

DSCN2332

Buffagni

Interventi anche di Andrea Nuzzi, Responsabile Imprese e Istituzioni Finanziarie Cassa Depositi e Prestiti, il Direttore coordinamento marketing di Ice (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane), Antonio Laspina e Federico Eichberg, Dirigente Gabinetto del Ministero dello sviluppo economico.

Secondo Buffagni il Governo ha fatto molto per le imprese e per favorire le esportazioni e per questo ha pensato a un progetto “Wiki Imprese” per darne una più efficace comunicazione: «Dobbiamo iniziare a raccontare tutto quello che abbiamo fatto per le piccole imprese, per togliere la barriera che c'è tra le strutture tecniche e il mondo delle aziende. Noi non abbiamo bloccato nessun cantiere, ma in Italia ci sono milioni di pratiche amministrative ferme che anche legislativamente non si riesce a sbloccare. Ricordiamo anche che paghiamo lo scontro Cina-America che ha avuto ripercussioni a livello internazionale. Lo sta pagando anche la Germania».

DSCN2322

Luigi Sabadini

Per il sottosegretario è necessario fare sistema per aggredire i mercati internazionali: «Abbiamo coinvolto Cassa Depositi e Prestiti, Ice e Mise, che hanno anche il compito di aprire una sede in ogni regione per incontrare le imprese, perché dobbiamo remare tutti dalla stessa parte per vendere il prodotto Italia facendo sistema. Siamo la seconda manifattura europea e abbiamo anche la rosa più ampia di prodotti che esportiamo».

Il presidente di Api Lecco Sabadini ha invece ricordato quali sono i principali filoni che l'associazione sta portando avanti per sostenere le imprese: «Lecco ha performance favolose rispetto alla media regionale e nazionale per quanto riguarda l'internazionalizzazione. Risultato frutto di duro lavoro fatto per portare imprese e prodotti ai livelli pre crisi grazie all'export. Abbiamo poi puntato sul trasferimento tecnologico per portare qualcosa di più e di meglio ai clienti. Non solo esasperazione di processi, ma anche innovazione di prodotto. Lo abbiamo fatto anche con Api Tech, la nostra startup innovativa per i trapasso tecnologico dai centri di ricerca e università a piccole e medie imprese. Inserendo anche tanti “cervelli” italiani in un circuito virtuoso per produrre nuove tecnologie nelle imprese. Infine le imprese: preparerete e mantenute a un elevato livello professionale».

DSCN2327

Giuseppe Caggiano

Api chiede principalmente ascolto: «In Italia si urla, si dice il contrario di tutto, ma nessuno ascolta. Noi ascoltiamo le nostre imprese ma chiediamo di essere ascoltati dal Governo, perché siamo la parte migliore del paese, perché parlando con clienti, fornitori e dipendenti sappiamo di cosa stiamo parlando. Ascoltare, pianificare e lavorare a testa bassa».

L'incontro è stato organizzato in collaborazione con l'associazione il Drappobianco, rappresentato da Giuseppe Caggiano: «Cerchiamo di aiutare le imprese a difendersi. Oggi le banche sembrano nemiche degli imprenditori, offrono soldi solo a chi già ce li ha. Noi proponiamo alle 35 confederazioni di sottoscrivere un contratto di lavoro tra di loro per stabilire quali siano le priorità per non far chiudere le proprie imprese. Ci piacerebbe ci fosse questo tavolo di lavoro per essere più uniti».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Aprile 2008 a San Giovanni Rotondo (Foggia), la salma di san Pio da Pietrelcina viene esposta alla venerazione dei fedeli.

Social

newTwitter newYouTube newFB