Lecco, 19 giugno 2020   |  

Auto elettriche: dopo Lierna in arrivo altre 15 colonnine di ricarica

In città fra metà luglio ed inizio settembre, saranno installate 10 postazioni di ricarica

colonnineLECCO 2

AEVV Impianti, azienda del gruppo Acsm Agam che si occupa di innovazione e nuove tecnologie, prosegue l’installazione delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche sul territorio del Lecchese e della Brianza.

Nei giorni scorsi, in collaborazione con l’ente locale, è stato attivato l’impianto di Lierna, in piazza 4 novembre.

A breve, seguiranno le altre postazioni in altri 15 comuni del territorio di Lecco (la prossima settimana a Mandello del Lario); nel capoluogo, fra metà luglio ed inizio settembre, saranno installate 10 postazioni di ricarica al servizio delle auto elettriche e 4 per il rifornimento delle ebike, un settore che ha ricevuto un fortissimo impulso nella fase post covid.

Le infrastrutture sono di tipo normal e high power, consentono di ricaricare i mezzi elettrici o ibridi con velocità differenti e il pagamento può agevolmente essere effettuato tramite lettura di QRcode.

L’obiettivo è offrire un servizio diffuso e mirato così da incentivare la mobilità verde e affermare i valori dello sviluppo sostenibile, fattore chiave della policy del gruppo Acsm Agam.

Non solo. Secondo la formula della smart city, il sistema delle colonnine elettriche potrà essere integrato con le reti in radiofrequenza IOT (Internet Of Things) che AEVV Impianti sta proponendo e installando in vari comuni.
Queste reti consentiranno di sviluppare ulteriori servizi nel campo della mobilità sostenibile permettendo una gestione intelligente della viabilità e del parking; ad esempio, attraverso APP o cartelli informatori, sarà possibile indicare la presenza di stalli liberi nelle aree parcheggio, evitando così spostamenti a vuoto ed emissioni in atmosfera.

“La mobilità green è un comparto interessato da una domanda crescente – ha sottolineato Giovanni Chighine, BU leader del settore Energia e Tecnologie Smart – in linea con l’evoluzione dell’industria automobilistica e con le aspettative in materia di ambiente”.

“È un’attività in cui crediamo molto e in cui stiamo investendo in maniera rilevante – ha concluso Chighine – poiché coniuga territorio e ambiente”.

Ritrovaci su Facebook

Social

newTwitter newYouTube newFB