Lecco, 24 giugno 2017   |  

Artimedia realizza i gadget turistici "ArtiLAKE-lc: tutt’un altro lago"

Sabato 1° luglio la presentazione della nuova linea alla libreria Mascari5

artilake

Sabato 1 luglio 2017 alle ore 17.30 tutta la cittadinanza è invitata presso la Libreria Mascari5, a Lecco, per conoscere la nuova linea di gadget turistici “ArtiLAKE-lc: tutt’un altro lago” realizzata dai laboratori artigianali di Artimedia. Interverranno gli assessori del Comune di Lecco alle Politiche Sociali, Riccardo Mariani e alla Cultura Simona Piazza, la presidente della Cooperativa. La Vecchia Quercia Ingrid Bonaiti.

“ Il Comune di Lecco – spiega Mariani – può contare sulla Rete dei Servizi per la disabilità che vede attivi interventi e servizi socio-educativi e socio-sanitari in co-progettazione con Consorzio Consolida/Cooperativa Sociale La Vecchia Quercia. Artimedia, è una “rete nella rete”, sintesi progettuale pubblico/privata composta da due Centri socio-educativi a Lecco, a titolarità comunale, da un Centro socio-educativo a Casatenovo e due servizi di formazione all’autonomia a Calolziocorte e a Oggiono a titolarità della cooperativa sociale La Vecchia Quercia. I servizi Artimedia promuovono percorsi di inclusione sociale di persone con disabilità intellettiva attraverso attività di cittadinanza attiva, percorsi di autonomia, laboratori artigianali e progetti artistici in cui si mettono in luce le straordinarie potenzialità di chi partecipa. I risultati di questi percorsi sono straordinari, ancora di più se si pensa che la creatività è poi messa a disposizione di progetti per tutta la cittadinanza”.

Nella città di Lecco, in particolare, è significativa la collaborazione con il Sistema Museale Urbano Lecchese che ha portato in cinque anni alla realizzazione di due mostre temporanee, “Arte: io la vedo così” e “Faccia a faccia”, ispirate rispettivamente alle opere della Galleria Comunale – Sezione d’Arte Contemporanea di Palazzo delle Paure e della Sala dei Ritratti di Villa Manzoni. L’esperienza di queste due mostre ha poi dato avvio a “Sguardi Diversi”, una serie di visite guidate alle suddette opere rivolta alle scuole primarie del territorio. Artimedia collabora a una serie di altre iniziative culturali del Comune di Lecco, tra cui “LeccoLeggo”, per la promozione del libero scambio di libri tra i cittadini attraverso la realizzazione di 15 postazioni di bookcrossing dislocate su tutto il territorio cittadino.

“Un progetto importante che dà seguito alla lunga collaborazione avviata con il Simul nell’ambito di musei per tutti – commenta l’assessore Piazza – Quest’anno i ragazzi di Artimedia collaborano con la città nella promozione del territorio e della cultura locale con la produzione di piccoli manufatti destinati non solo a un pubblico cittadino ma anche a tanti turisti che visitano la nostra città. Una costruttiva sinergia volta a promuovere e valorizzare il territorio e la cultura alla quale presta attenzione anche il servizio Artimedia”.

Con ArtiLAKE-lc i laboratori artigianali di Artimedia hanno dato vita ad una serie di gadget turistici che non si limitano ad essere semplici souvenir ma vogliono raccontare la storia delle persone che abitano la Città e le buone prassi che in essa esistono. Ogni oggetto è realizzato grazie anche al coinvolgimento di designer locali che hanno offerto un servizio consulenziale e parte dall’idea, da uno schizzo o da un prototipo nati all’interno delle attività. I soggetti rappresentati fanno, infatti, parte del patrimonio naturale, culturale, storico, artistico e gastronomico della nostra Città: i pesci tipici del nostro lago, i personaggi de I Promessi Sposi e i loro simboli, alcune reinterpretazioni di opere dei musei comunali, il “matitone” e lo skyline delle nostre montagne.

La libreria Mascari5, gestita dalla cooperativa sociale La Vecchia Quercia, sarà lieta di presentare questa nuova linea di prodotti e dare spazio anche al racconto delle collaborazioni in essere sia tra i servizi istituzionali della città che con alcuni soggetti privati del territorio che si stanno occupando di turismo. La convinzione è che il lavoro sociale, che vuole sostenere, valorizzare e includere le diverse forme di fragilità, possa essere risorsa per la crescita culturale della Città.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Ottobre 1956 migliaia di dimostranti ungheresi protestano contro le influenze e l'occupazione sovietica della loro nazione (la Rivoluzione ungherese verrà stroncata il 4 Novembre)

Social

newTwitter newYouTube newFB