Lecco, 29 luglio 2020   |  

Aperto per Ferie 2020: dopo il lockdown… oltre ogni ostacolo!

“Aperto per Ferie è un servizio sempre più apprezzato e utile".

181119 daniele riva

“Aperto per Ferie”, l’iniziativa estiva targata Confartigianato Imprese Lecco, è pronta ad entrare nel vivo. Dall’1 al 31 agosto, cliccando sul sito apertoperferie.artigiani.lecco.it compariranno tutte le aziende associate a Confartigianato che manterranno aperta la propria attività durante il mese di agosto. Nonostante il lockdown e la lunga emergenza Covid, le adesioni confermano il dato dello scorso anno, attestandosi a 796 imprese per oltre 70 mestieri coinvolti: alimentaristi, installatori elettrici e termoidraulici, autoriparatori, fabbri, falegnami, tecnici informatici, tassisti, aziende nautiche e di autonoleggio o noleggio di bus, estetiste, parrucchieri e attività di servizi vari per la persona e per la casa. Anche le aree geografiche sono tutte rappresentate, dal Lago alla Valsassina, dalla Città di Lecco al Meratese. Visto il forte apprezzamento dei cittadini nei confronti di “Aperto per Ferie”, hanno aderito anche aziende da fuori provincia, in particolare dalle zone limitrofe della Bergamasca, del Comasco, dell’Alto Lago e del Monzese.

“Il presidio verso le persone più fragili, l’idea di poter contare sul proprio artigiano di fiducia – sono le parole del presidente Daniele Riva – assume quest’anno un valore doppiamente importante e si innesta su un contesto urbano del tutto eccezionale rispetto agli anni scorsi. Nel suo quarto di secolo di storia, infatti, Aperto per Ferie aveva saputo adattarsi al cambio di usi e costumi, allineandosi a un nuovo concetto di vacanza e di territorio. Gli anni della crisi economica, uniti a una diffusa flessibilità lavorativa, avevano fatto sì che le ferie ad agosto non fossero più un fenomeno di massa: l’immagine della città deserta era già da alcuni anni priva di ogni fondamento. Inutile dire che il 2020 rilancerà ulteriormente questo modello – prosegue il presidente Daniele Riva – Le restrizioni ancora attive limiteranno l’offerta per i luoghi di villeggiatura, mentre i due mesi di lockdown costringeranno molti italiani e molti lecchesi ad un’estate povera di occasioni di viaggio. In tutto questo, già da alcuni anni le attività artigiane non si sono fermate alla storica manifattura legata al ferro, ma si sono reinventate, o inventate da zero. Abbiamo visto nascere attività che prima non esistevano e che hanno tra le proprie specificità quella di essere attive 12 mesi su 12. Così l’assetto di Aperto per Ferie è mutato nel tempo e ci porta ad essere vicini a cittadini e turisti in modo trasversale, con risultati positivi sia per gli utenti finali sia per gli artigiani che scelgono di aderire all’iniziativa. Quest’anno, possiamo dire, è quello della prova del nove”.

“Aperto per Ferie è un servizio sempre più apprezzato e utile sia per le aziende associate che rappresentiamo, sia per i cittadini e i turisti che grazie al sito internet dedicato possono sapere in qualsiasi momento l’artigiano a cui rivolgersi in caso di bisogno, senza correre il pericolo di incappare in qualche preventivo “gonfiato” dal periodo di ferie o in qualche attività improvvisata – aggiunge Vittorio Tonini, segretario generale di Confartigianato Imprese Lecco – l’apprezzamento è del resto condiviso anche dai Comuni stessi che vedono attivati sui rispettivi territori importanti presidi di offerta di servizi nei confronti dei cittadini. Novità di questa edizione è inoltre la possibilità di offrire convenienti voucher sconto agli stessi clienti che si sono affidati ai servizi agostani di Aperto per Ferie. Si tratterà di individuare i servizi specifici, i tempi (l’indicazione è quella di partire con il mese di settembre) e l’entità della promozione (dal 5% al 15%). L’obiettivo è quello di valorizzare Aperto per Ferie anche quale occasione di fidelizzazione di una clientela eccezionale”.

Ritrovaci su Facebook

Social

newTwitter newYouTube newFB