Lecco, 14 novembre 2017   |  

Angela Fortino nuovo presidente dell’associazione scuole dell’infanzia paritarie

di Rosa Valsecchi

“Il primo obiettivo è raggiungere una maggiore equità tra scuole paritarie e scuole comunali”

Angela Fortino

Angela Fortino

Cambio alla guida dell’associazione scuole dell’infanzia paritarie di Lecco. Il 9 novembre l’incarico di presidente è stato affidato ad Angela Fortino, già consigliera e assessore ai servizi sociali del Comune di Lecco. L’associazione, con più di 30 anni di esperienza alle spalle, riunisce le 15 scuole dell’infanzia private della città con l’obiettivo di valorizzarne l’attività. «Il mondo delle scuole dell’infanzia paritarie è un mondo a cui sono legata da sempre - racconta la neo presidente Fortino -. Fin da quando ero ragazza mi sono sempre impegnata per la scuola del mio rione, Acquate. In seguito, sia da mamma sia in veste di assessore e consigliere, ho cercato di difendere il valore che queste importanti realtà hanno per il nostro territorio». Un valore rappresentato innanzitutto dai numeri: sono 900 i bambini che oggi frequentano le materne paritarie cittadine, che negli ultimi anni hanno creato al loro interno nuove strutture (punto giochi, nido e micronido) per garantire a famiglie e genitori un servizio sempre più completo.

«Le nostre scuole - sottolinea Angela Fortino - svolgono a tutti gli effetti un servizio pubblico, reso possibile dalla ferrea volontà di superare le tante difficoltà burocratiche e normative con cui le scuole sono chiamate a misurarsi. Grazie alla generosità delle famiglie e delle parrocchie, in questi anni sono state affrontate e superate situazioni difficili, salvaguardando così un servizio che per Lecco è indispensabile». Un protagonismo positivo che però non viene pienamente riconosciuto: «Uno dei nostri obiettivi - precisa la neopresidente - è sicuramente quello di raggiungere una maggiore equità tra scuole paritarie e scuole comunali. Nel caso delle scuole pubbliche il costo che le famiglie sono chiamate a sostenere è solo quello del buono pasto (70/80 euro al mese), a differenza delle paritarie, dove è prevista anche una quota d’iscrizione. Riuscire a livellare il più possibile questa situazione è doveroso, soprattutto se consideriamo che a Lecco le paritarie sono a tutti gli effetti una presenza sussidiaria, che permette al comune di risparmiare parecchio. Bilancio alla mano, fatico a capire come l'amministrazione comunale potrebbe garantire la copertura del servizio senza il supporto delle scuole paritarie». Il primo passo per la presidente Angela Fortino sarà quello di nominare una commissione interna che avrà il compito di far ripartire il lavoro dell’associazione proprio dai principi ispiratori con cui nacque ormai più di 30 anni fa.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Novembre 2007 a Novara viene beatificato don Antonio Rosmini, autore dell'opera Delle Cinque Piaghe della Santa Chiesa e fondatore dell'Istituto della Carità

Social

newTwitter newYouTube newFB