Lecco, 19 maggio 2017   |  

Anche il Comune di Lecco partecipa a "Insieme senza muri"

Brivio: “Marceremo per la speranza di chi crede nel valore del rispetto delle differenze culturali ed etniche"

marcia milano

Il Comune di Lecco aderisce alla manifestazione “20 maggio senza muri” che si svolgerà domani, sabato, alle 14.30 a Milano (ritrovo in Porta Venezia). Milano sarà attraversata da una mobilitazione che ci auguriamo sarà festosa e popolare, una mobilitazione carica di speranza a cui hanno aderito migliaia di persone – tra cittadini più o meno noti – e centinaia di enti e associazioni.

"Questo l’impegno di chi sarà al nostro fianco domani a Milano, senza dimenticare o voler sminuire i recenti fatti avvenuti in Stazione Centrale, al contrario, nella ferma convinzione che serve imboccare e percorrere fino in fondo una strada fatta di azioni concrete – anche legislative - che vadano oltre la paura e i muri che qualcuno vorrebbe imporre e ricostruire", commenta il sindaco Brivio.

“Marceremo - continua il primo cittadino - per la speranza di chi crede nel valore del rispetto delle differenze culturali ed etniche, per la speranza di chi ritiene che la società plurale sia un'occasione di crescita per tutti e che la logica dei muri che fomentano la paura debba essere sconfitta dalle scelte che pongono al centro la forza dell’integrazione e della convivenza. Quelle scelte che, a cominciare dall'Europa, sconfiggano il vento dell'intolleranza e che mettano al centro il principio dell’incontro tra i popoli e di un futuro fondato sul valore della persona senza che la nazione d'origine, la fede professata, il colore della pelle possano diventare il pretesto per alimentare nuove discriminazioni. Quelle scelte che, a livello nazionale, ci portino a compiere, senza ambiguità, passi avanti reali, come l’effettivo superamento della Legge Bossi Fini, l’approvazione della Legge sulla Cittadinanza, la necessità di rafforzare un sistema di accoglienza dei migranti fondato sul coinvolgimento di tutte le comunità e le istituzioni, la trasparenza, la qualità, il sostegno ai soggetti più fragili (i minori, le donne, i vulnerabili), la cultura dei diritti e della responsabilità”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Settembre 1956 è inaugurato il primo cavo sottomarino transatlantico, tra Scozia e Terranova.

Social

newTwitter newYouTube newFB