Valmadrera, 20 aprile 2018   |  

Aerosol: nuova società con reimpiego di metà personale

Potrebbe essere creata una nuova impresa, con l'ingresso di un partner industriale, che dovrebbe prendere in affitto la produzione farmaceutica.

esterno cancello aerosol

Il futuro dell'Aerosol di Valmadrera potrebbe passare dall'affitto del ramo d'azienda della produzione farmaceutica a una nuova società, partecipata dalla stessa Aerosol e da un nuovo partner industriale.

Questo lo scenario prospettato dall'amministratore unico di Aerosol Giovanni Bartoli ai sindacati, avviando l'iter di legge previsto in caso di affitto del ramo d'azienda. Una prospettiva illustrata ieri ai lavoratori da Nicola Cesana (Filctem Cgil), Massimo Ferni (Femca Cisl) e Celeste Sacchi (Uiltec Uil).

"Bartoli - hanno detto - ha spiegato che verrà costituita una nuova società, in cui dovrebbe entrare un soggetto con un’opzione di affitto del ramo d’azienda. Da 35 a 45 lavoratori (su un totale di circa 70 ancora in organico) confluirebbero nella nuova Aerosol. Il numero può cambiare a seconda dei turni che verranno avviati".

Si lavorerà dunque per aumentare il numero dei lavoratori riassorbiti e per assicurare garanzie a chi invece perderà il lavoro:  "La nostra proposta - continuano i sindacati - prevede però un impiego di più dipendenti, magari anche utilizzando più contratti part time".

Per quanto riguarda le cinque mensilità arretrate:  “Bisogna capire se ci sarà il concordato, – sottolineano –. in questo caso i lavoratori sono creditori privilegiati. I chirografari saranno pagati proprio con l’affitto del ramo d’azienda”.

Bartoli ha anche aggiornato i sindacati sulla ripresa dalla produzione, ferma dallo scorso 15 dicembre a causa della revoca delle autorizzazioni dovute all'impianto non a norma: "Ci è stato detto - hanno spiegato i sindacalisti - che nella prima settimana di maggio l’attività dovrebbe ripartire, almeno per quanto riguarda il lato farmaceutico. C’è quindi una volontà di produrre, almeno secondo quanto dice Bartoli. lnoltre il 27 aprile dovrebbero pagare uno stipendio, quello di marzo".

Intanto in questi giorni si stanno portando avanti i lavori richiesti da Arpa e Vigili del fuoco per permettere ai dipendenti di rientrare.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Settembre 1783 i fratelli Montgolfier presentano l'aerostato detto "ad aria calda" che viene innalzato alla presenza del re Luigi XVI, nei giardini di Versailles. L'aerostato prende poi il nome di mongolfiera.

 

Social

newTwitter newYouTube newFB