Lecco, 05 marzo 2019   |  

A Valmadrera tre giorni di workshop sul teatro amatoriale

Protagonista la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), vincitrice di un bando del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

elisabetta sala fita lombardia

Elisabetta Sala

Approdo in Lombardia per il Progetto nazionale “Fondamenta”, che la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) rivolge a giovani tra i 18 e i 30 anni, già attivi in ambito sociale o interessati alla materia, coinvolgendo enti pubblici e realtà operative nel settore. Da giovedì 21 a sabato 23 marzo, nel Centro Culturale Fatebenefratelli di Valmadrera, in provincia di Lecco, sarà proposto un workshop gratuito sull'uso del linguaggio teatrale in situazioni di disagio o di fragilità, con un evento conclusivo nella mattinata di domenica 24: il tutto con la collaborazione di Fita Lombardia e con il Comune di Valmadrera come partner istituzionale.

Il percorso formativo, dedicato in particolare all’interazione con persone diversamente abili, sarà aperto a quindici giovani e articolato in diciotto ore complessive distribuite in tre moduli: il primo di carattere informativo/esperienziale, condotto da Roberta Parma; il secondo di didattica frontale, sotto la guida di Roberta Giuffrida; il terzo laboratoriale, affidato ad Alberto Bonacina.

Il bando del workshop è pubblicato nella sezione Fondamenta del sito www.fitateatro.it e le domande di partecipazione, che saranno selezionate da un’apposita commissione, dovranno essere inviate entro le 13 di sabato 16 marzo all’indirizzo e-mail lombardia@fitateatro.it, allegando curriculum vitae e copia di un documento di identità e con oggetto “Candidatura workshop Fondamenta”. I partecipanti dovranno raggiungere con mezzi propri il luogo di svolgimento del workshop; l’alloggio (solo per i residenti oltre i 30 km) e il vitto saranno a carico dell’organizzazione.
Già svoltosi in Calabria, Umbria, Piemonte, Sicilia, Puglia, Toscana ed Emilia Romagna, e in fase di attuazione in queste settimane anche in Molise e in Basilicata, il progetto “Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale” prevede complessivamente 21 workshop, uno per ogni regione e due in Trentino - Alto Adige (a Trento e Bolzano). Realizzato da Fita con l’Associazione Nazionale di Azione Sociale (Anas) e il Comitato Fita di Pordenone come partner, è reso possibile dal finanziamento ottenuto dalla Federazione vincendo un apposito bando del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

«Tra gli obiettivi primari che ci proponiamo con questo progetto – commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita – c’è la costruzione di una rete di contatti fra gli operatori del settore, già attivi o in fase di formazione, le istituzioni pubbliche e private e gli enti locali, fra i quali creare sinergia, indispensabile per concrete azioni nei più diversi ambiti del sociale: come “Fondamenta” ci sta confermando, infatti, è sempre dalla reciproca conoscenza e dal dialogo che nascono i risultati migliori, anche nel delicato e complesso mondo della solidarietà sociale».

«Sarà un’importante opportunità per il territorio e per tutti i giovani lombardi che amano il teatro e la possibilità di lavorare nel mondo del sociale – afferma la presidente Fita Lombardia Elisabetta Sala –. L’iniziativa è aperta a tutti, a chi recita da tempo e a chi vuole provare a farlo. I ragazzi potranno conoscersi e imparare insieme, all’interno di una struttura con un parco, a pochi minuti dal lago, a soli 50 chilometri da Milano».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Settembre 1499 con il trattato di Basilea la vecchia Confederazione, che ha dato origine alla Svizzera, diventa uno stato indipendente.

Social

newTwitter newYouTube newFB