Pasturo, 16 maggio 2018   |  

A fine mese torna la Pasturo Grignone tutt d’un fià

Sono già oltre 200 i concorrenti accreditati alla terza edizione del Grignone Vertical Extreme

DM 0298

Sempre l’ultimo sabato di maggio. Sono già oltre 200 i concorrenti accreditati alla terza edizione del Grignone Vertical Extreme, la gara only up proposta dal Team Pasturo su una delle montagne simbolo dell’alpinismo lecchese.

La “tutt d’un fià” è la rivisitazione in chiave moderna di una competizione storica, una sfida in verticale volta a siglare il migliore crono possibile nella dura e spettacolare ascesa dal bel paese della Valsassina sino alla porta del Rifugio Brioschi, in vetta alla Grigna Settentrionale. Al momento, sui 7.5km e 1800 di dislivello positivo, le migliori performance appartengono al campione di skialp Michele Boscacci 1h11’05” e alla skyrunner Raffaella Rossi 1h30’17”.

Riprendendo in parte il Trofeo Antonietta, organizzato per anni dal gestore del Rifugio Pialeral Dario Pensa, questo spettacolare vertical andrà in scena sabato 26 maggio. Rispetto allo scorso anno sono state previste alcune migliorie. La prima e più importante riguarda lo start anticipato alle 9.30 per evitare agli atleti temperature troppo elevate durante la risalita. Da segnalare inoltre l’ingresso di un brand prestigioso come Scott che, da quest’anno, ha deciso di associare il proprio marchio al bell’evento lecchese.

Da non dimenticare infine che oltre al premio di 100 euro per chi riuscirà a battere le attuali migliori prestazioni cronometriche, il comitato organizzatore ha introdotto un riconoscimento economico per i primi 3 classificati maschile e femminili (€ 150, € 100, € 50,00).

Il tracciato è già interamente percorribile e per il giorno della gara sarà in condizioni ottimali. Cosa aspettate? Non avete scuse. Accaparratevi un numero e allenatevi, la Grigna vi aspetta e nel post gara sarà festa grande. Per iscrizioni: www.kronoman.net

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Settembre 1783 i fratelli Montgolfier presentano l'aerostato detto "ad aria calda" che viene innalzato alla presenza del re Luigi XVI, nei giardini di Versailles. L'aerostato prende poi il nome di mongolfiera.

 

Social

newTwitter newYouTube newFB