Lecco, 11 dicembre 2013   |  

Silea: prende corpo il progetto del teleriscaldamento, primi allacciamenti nel 2018

di Stefano Scaccabarozzi

La società pubblica che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti in provincia di Lecco rende noto che si dovrebbero soddisfare le necessità termiche di Malgrate, Valmadrera e Civate. Possibile un ampliamento ad una parte di Lecco.

inceneritoree valmadrera

«Una cosa è certa: il progetto del teleriscaldamento si farà in ogni caso»: Mauro Colombo, amministratore unico di Silea, la società pubblica che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti in provincia di Lecco, fa chiarezza in merito ai progetti che la società intende realizzare nei prossimi anni.

 

Il progetto iniziale messo a punto da Silea prevedeva a fronte di un investimento di circa 40-50 milioni di euro di poter servire con l'energia termica prodotta dal termovalorizzatore di Valmadrera, gli edifici pubblici e privati dei comuni di Civate, Malgrate, Valmadrera e parzialmente Lecco, arrivando fino all'ospedale Manzoni. Per poter raggiungere un tale livello di energia sarebbe però necessario bruciare un quantitativo maggiore di rifiuti (il limite imposto dalla Regione è attualmente di 87mila tonnellate all'anno, mentre la provincia di Lecco ne produce circa 94mila).

 

 

Marco Peverelli e Mauro Colombo di Silea

Marco Peverelli e Mauro Colombo di Silea

Se, come sembra probabile, a Luglio Regione Lombardia confermerà il limite massimo di 87mila tonnellate allora il progetto del teleriscaldamento dovrà essere ridimensionato: «Con un investimento di circa 20-25 milioni sarebbe possibile servire Malgrate, Valmadrera e Civate, rendendo comunque sostenibile l'investimento».

Il servizio di teleriscaldamento, i cui primi allacciamenti sono previsti da Silea a partire dal 2018 e sarà sviluppato gradualmente, permetterebbe un risparmio per i cittadini nell'ordine del 15 per cento, con una diminuzione delle emissioni inquinanti private e senza adempimenti per certificazioni e manutenzione a carico dei cittadini come è ora per le caldaie.


Silea ha inoltre sottolineato la capacità economica e la possibilità di accedere a mutui della società, che garantiscono quindi la fattibilità dell'investimento del teleriscaldamento, soluzione che nel lungo periodo dovrebbe ripagarsi da sola.


Leggi anche:
- Silea risponde a Legambiente: emissioni di molto sotto i limiti di legge
- Silea: l'esercizio 2013 chiude con un attivo di 680mila euro
- Rossi risponde sull'inceneritore di Valmadrera: emissioni basse e riciclati due terzi dei rifiuti
- Mauro Colombo nominato amministratore unico di Silea

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Luglio 1894  si svolge quella che è considerata la prima vera competizione automobilistica della storia, la Parigi-Rouen.

Social

newTwitter newYouTube newFB