Lecco, 02 agosto 2014   |  

No all'aumento di potenzialità dell'inceneritore di Valmadrera

L’allarme è lanciato dal Circolo Ambiente "Ilaria Alpi", Roberto Fumagalli: “Con più raccolta differenziata si potrebbe usare una sola linea da 55 mila tonnellate all'anno!”

inceneritoree valmadrera

Il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” si dice contrario alla possibilità di aumentare il quantitativo di rifiuti inceneribili presso il forno di Valmadrera gestito dalla Silea.

E' quanto sostiene l'associazione ambientalista, che si dice sorpresa dalla decisione che avrebbe assunto la Conferenza dei Servizi, convocata in merito alla richiesta di Silea di poter utilizzare tutta la potenzialità del forno, passando dalle attuali 87 mila ad un massimo di 123 tonnellate all'anno.

Questo il commento di Roberto Fumagalli, presidente del Circolo Ambiente “Ilaria Alpi”: "Ci chiediamo anzitutto qual è stato il parere del Comune di Valmadrera, che in passato si era detto contrario ad aumentare i rifiuti da bruciare. La nostra associazione, da sempre, ha una posizione chiara e coerente: NO all'aumento dei quantitativi di rifiuti inceneribili! Secondo noi la potenzialità dell'inceneritore di Valmadrera deve addirittura diminuire rispetto alle 87 mila tonnellate/anno previste finora. Basterebbe infatti attuare una seria politica di riduzione alla fonte dei rifiuti e aumentare la raccolta differenziata in tutti i comuni della provincia di Lecco. Con questi impegni è dimostrato che sarebbe sufficiente una sola linea di incenerimento con potenzialità massima di 55 mila tonnellate all'anno. A noi, più che i bilanci economici di Silea, interessano i bilanci ambientali. L'incenerimento è un sistema vecchio e obsoleto per smaltire i rifiuti, i quali poi non spariscono del tutto visto che resta circa un 20-25% di ceneri nocive che devono essere smaltite in appositi impianti. Quindi aumentando i rifiuti inceneriti aumenterà l'inquinamento dell'aria e le scorie da smaltire. Il classico cane che si morde la coda...".

Pertanto il Circolo Ambiente “Ilaria Alpi” chiede uno stop alla decisione di poter aumentare i rifiuti inceneribili a Valmadrera e chiede, al contrario, di avviare da subito iniziative concrete per la riduzione alla fonte dei rifiuti e per far crescere le raccolte differenziate.

Conclude Fumagalli: "La Istituzioni e Silea devono avere come interesse primario la tutela dell'ambiente e la salute dei cittadini. Pertanto l'incenerimento dei rifiuti deve decrescere, anziché aumentare!".

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Luglio 1894  si svolge quella che è considerata la prima vera competizione automobilistica della storia, la Parigi-Rouen.

Social

newTwitter newYouTube newFB