Milano, 01 maggio 2015   |  

Manifestante No Expo: in Italia per un'iniziativa di writers a Lecco

Questa la difesa di un ragazzo inglese fermato ell'ambito dei controlli di prevenzione in atto a Milano.

no expo 5

Il giudice del Tribunale civile di Milano Guido Vannicelli si è riservato di decidere sul provvedimento di allontanamento di tre giovani tedeschi e un inglese bloccati tra ieri sera e stamani a Milano dalle forze dell'ordine nell'ambito dei controlli di prevenzione in vista delle manifestazioni organizzate dai 'No Expo' per l'apertura dell'Esposizione Universale.

I tre tedeschi, come hanno raccontato durante l'udienza di convalida, sono stati fermati ieri sera nei pressi della stazione di Lambrate in quanto uno di loro doveva prendere il treno per rientrare in Germania poichè la sua ragazza, la quale ha poi confermato telefonicamente anche al giudice, stava male. A sostegno di ciò è anche stato mostrato il biglietto ferroviario. Inoltre, come è stato riferito dal loro avvocato, Eugenio Losco, hanno raccontato di essere in Italia da qualche giorno per turismo e che le circa 40 bombolette spray di vari colori e trovate nella loro auto "riguardano la loro attività di writers". Solo a uno, nel marsupio, è stata sequestrata una bomboletta spray al peperoncino, "per altro - ha sottolineato il legale - di lecita detenzione in Germania. Non sapeva che nel nostro paese fosse illegale".

Anche all'inglese sono state trovate molte bombolette spray di svariati colori e poi una torcia per illuminare e una bottiglia di alcol puro. "Anche lui ha affermato di essere un writers - ha detto l'avv. Losco - e di essere in Italia per partecipare a un evento il 2 maggio a Lecco". Intanto, da quanto si è appreso, in Questura sono in corso le procedure di identificazione di 3 spagnoli e 5/6 italiani fermati nel corso delle perquisizioni in Via Bramantino, nella sede del 'La Mandragola'

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Ottobre 1860 – I mille di Garibaldi incontrano l'esercito dei Savoia, dopo aver conquistato il Regno delle Due Sicilie

Social

newTwitter newYouTube newFB