Lecco, 16 aprile 2013

Linee Lecco con Auser e Anteas per aiutare chi è in difficoltà

di Stefano Scaccabarozzi

Firmato oggi l'accordo con cui la società di trasporti lecchesi mette a disposizione delle due onlus 20 parcheggi coperti, spazi informativi sui pullman e due tessere di libera circolazione, in un'ottica di servizio integrato ai cittadini.

vertemati cappello crimella

La stretta di mano tra Angelo Vertemati e Fausto Crimella, presidenti di Auser e Linee Lecco. In centro Salvatore Cappello direttore dell'azienda di trasporto lecchese.

«Fare politiche di mobilità non significa soltanto decidere su tariffe e linee, ma anche venire incontro alle esigenze di quei cittadini che si trovano in condizione di fragilità: Auser e Anteas se ne occupano accompagnandoli nei bisogni quotidiani, la nostra società ha quindi il dovere di fare la propria parte per offrire un servizio sempre più di qualità»: così Fausto Crimella, presidente di Linee Lecco ha commentato l’importanza dell’accordo firmato dalle due onlus con l’azienda di trasporto lecchese.

La convenzione, della durata di due anni ovvero fino al termine del contratto stipulato dalla società di trasporto con il Comune di Lecco, prevede in primo luogo che le due associazioni possano usufruire di 20 posti auto coperti nel parcheggio di via Oslavia, di proprietà comunale e gestito da Linee Lecco.  

Da sinistra: Vincenzo Galli, Angelo Vertemati, Salvatore Cappello e Fausto Crimella

La Società di trasporto pubblico ha messo inoltre a disposizione delle due Onlus, sui pullman che circolano per la Città, una bacheca gratuita per comunicare le proprie iniziative. Inoltre , come già avviene per gli accompagnatori del piedibus della scuola di Versasio, Linee Lecco offrirà un tesserino di libera circolazione per ogni associazione che potrà essere utilizzato dai volontari che accompagnano gli anziani.  Auser e Anteas verseranno un canone annuo di 50 euro ciascuno.

«Ogni giorno – continua il presidente Crimella – riceviamo richieste specifiche di singoli cittadini in difficoltà che non possiamo soddisfare, da oggi le segnaleremo a Auser e Anteas, nell’ottica di un servizio integrato e migliore».

Grazie a questa partnership, Linee Lecco contribuirà a diffondere il numero verde delle Associazioni all’utenza con l’obiettivo di ampliare l’area di intervento e individuare nuove situazioni di fragilità sul territorio e portevi intervenire. Il servizio di telefonia sociale, infatti, risponde ogni giorno dell’anno per fornire servizi rivolti alla terza età come compagnia telefonica, consegna di farmaci o accompagnamento a visite e molto altro ancora.

Angelo Vertemati, presidente di Auser, commenta: «Gli anziani, insieme agli studenti sono gli utilizzatori principali dei mezzi pubblici e anche per questo siamo felici dell’accordo raggiunto con Linee Lecco. Il futuro del terzo settore è nelle sinergie che si riescono a creare tra pubblico, privato, onlus e aziende: solo mettendo al centro la persona è infatti possibile costruire una città davvero a misura d’uomo. Questo è un primo tassello che ci permetterà di migliorare le condizioni di mobilità delle persone in difficoltà».

Vincenzo Galli di Anteas Lecco sottolinea invece come «grazie agli spazi offerti da Linee Lecco sarà possibile comunicare con un numero maggiore di utenti facendo conoscere i nostri servizi sia a chi è in condizione di necessità, sia a chi può aderirvi come volontario. Per il futuro è necessario continuare a creare sinergie come questa per offrire quotidianamente un servizio alle persone sole o in difficoltà».

Appuntamenti

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Agosto 1968 papa Paolo VI arriva a Bogotá, Colombia. È la prima visita di un papa in America Latina

ResegoneOnline Social

fb twitter youtube