Lecco, 07 settembre 2016   |  

Lega Nord: insieme alla Regione valorizziamo il nostro territorio

Flavio Nogara: al tavolo di lavoro ci sono già i comuni di Bellano, Parlasco e Taceno, oltre ad Esino, Lierna, Perledo e Varenna.

flavio nogara stop invasione

Il segretario provinciale della Lega Nord, Flavio Nogara ponte l'accento sul progetto di Regione Lombardia per lo sviluppo territoriale, chiedendo a tutti gli enti locali di avanzare delle proposte e assicurando la partecipazione del Carroccio. Questa la nota di Nogara:

Regione Lombardia, ed in particolare direttamente il presidente Maroni, stanno dando al nostro territorio un’occasione unica, un’occasione da non perdere! Dopo il grande successo di Wikimania il Presidente Maroni ha avuto infatti la grande intuizione che proprio da qui il nostro territorio può ripartire alla ricerca di qualcosa di ancora più grande. Penso sia la prima volta nella storia che non sono gli enti locali ad andare con il cappello in mano a “chiedere la carità” ad un ente superiore, ma è direttamente Regione Lombardia che chiede al nostro territorio di presentare dei progetti di grande importanza che possano avere un grande impatto e valenza territoriale. Il nostro lago e i nostri monti hanno una bellezza di livello mondiale ed è giunta l’occasione per lavorare tutti insieme per una maggiore valorizzazione a beneficio di tutti i settori economici ed in particolar modo quelli legati al turismo.

I nostri comuni stanno inoltre conservando, magari addirittura in cantina, dei beni artistici, culturali e archeologici a volte di valore inestimabile, che comunque non vengono adeguatamente valorizzati. Come la gipsoteca Castiglioni a Lierna, le opere di Vedani a Esino, il sito sul monte Sant’Ambrogio a Perledo o l’associazione Scanagatta di Varenna ne sono un piccolo esempio. Per non parlare delle infrastrutture, mi sembra evidente che l’eliminazione del passaggio a livello di Bellano, per fare un esempio, è ben più importante per utilità, urgenza e pericolo rispetto alla realizzazione di altre opere, e forse anche dello svincolo di Mandello.

Per non parlare dell’importanza di dare un nuovo futuro all’ex Cotonificio Cantoni, interventi di riqualificazione dell’Orrido, e così via. In questi periodi estivi mi sono confrontato spesso con il territorio e grazie anche al contributo della Sezione della Lega Nord Riviera e Val d’Esino sono uscite tante idee per la programmazione del futuro del nostro territorio, dei contributi che rappresenteranno sicuramente un grande valore. Saranno le mie radici Bellanesi, ma io sono innamorato della Valsassina e del nostro Lago e farò di tutto per favorire un percorso condiviso che possa dare un valore aggiunto ai nostri luoghi incantevoli. Auspico che per una volta il territorio e tutti i partiti politici si coalizzino facendo fronte comune per “portare a casa” il più possibile! Una garanzia è la presenza al tavolo, quale coordinatore dei lavori, dell’Assessore regionale Antonio Rossi che gode la stima di tutti per la concretezza e il carattere collaborativo e costruttivo che lo contraddistinguono.

Il tavolo di lavoro è già stato allargato a Bellano, Parlasco e Taceno, oltre ad Esino, Lierna, Perledo e Varenna, ma ritengo che ogni comune che ritenga di poter presentare o collaborare ad un progetto di grande impatto territoriale da poter presentare al tavolo presidenziale di Regione Lombardia, non debba perdere l’occasione per poterlo fare. Questo tavolo deve rappresentare un’officina di idee, ma anche un tavolo tecnico formato da esperti autorevoli della società civile. E’ stato chiesto di ragionare in grande e sono certo gli amministratori coinvolti sapranno stupire Regione Lombardia ed il Presidente Maroni che non potrà che reperire le risorse economiche adeguate per realizzare il meglio di quanto uscirà da questo tavolo. Venerdi avranno inizio i lavori, da parte nostra buon lavoro a tutti e la Lega Nord con i nostri consiglieri regionali e assessori resta a disposizione per il bene di tutto il territorio.

Il Segretario Provinciale di Lecco

Lega Nord – Lega Lombarda

Flavio Nogara

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newTwitter newYouTube newFB