Lecco, 18 novembre 2015   |  
Cultura   |  Lecco

Le fotografie di Giuseppe Pessina e il dramma della Grande Guerra

Al Palazzo delle Paure dal 21 novembre 2015 al 29 maggio 2016

mostrapessinafoto

Si inaugura venerdì 20 novembre alle ore 18 al Palazzo delle Paure, in piazza XX Settembre 22 a Lecco, la mostra fotografica a cura di Barbara Cattaneo “Le fotografie di Giuseppe Pessina” inserita nell’ambito di “Materiali per la Memoria. La Prima guerra mondiale nelle collezioni dei Musei lecchesi”. Il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia è un momento importante per la memoria storica del nostro paese, dell'Europa e del mondo intero e dovrebbe suscitare una riflessione, soprattutto nelle nuove generazioni, su un passato tragico che segnò la società europea e mondiale in modo radicale.

Nel fondo Pessina, in deposito nella fototeca di Villa Manzoni, sono contenuti gli scatti personalissimi del giovane Giuseppe Pessina che, arruolato, partì per il fronte con sette macchine fotografiche. Nelle immagino scorrono le drammatiche vicende della guerra di trincea. Dall'Altopiano di Asiago all'Ortigara, al Tagliamento, all'Isonzo, alla rotta di Caporetto, Pessina documenta, con un eccezionale reportage, la vita quotidiana dei soldati: dai faticosi trasporti dei mezzi di artiglieria tra la neve ai momenti di riposo, ai gruppi di ufficiali in posa, alle camionette ribaltate in mezzo al fango, ai civili in fuga da Palmanova. In altre immagini protagonista è la natura incontaminata, dove le montagne e i paesaggi innevati, vengono ripresi nella loro eterna bellezza, intangibile testimonianza dalle vicende umane.

Per la realizzazione della mostra è stato svolto un paziente ed elaborato lavoro di ricerca e digitalizzazione dei negativi originali su lastre in vetro al bromuro d'argento di cm 6 x 4,5, seguendo le procedure standard. In particolare sono stati fotografati i negativi su vetro al fine di ottenere il positivo in digitale da poter stampare. Per questa fase si è scelto di essere il più possibile fedeli all'originale in vetro, lasciando gli eventuali difetti e i segni di usura delle lastre, non operando interventi di post produzione, che avrebbero alterato l'autenticità degli originali.

«L’esposizione fotografica degli scatti di Pessina completa idealmente la mostra inaugurata la scorsa settimana alla Torre Viscontea – spiega l’assessore alla cultura Simona Piazza -. Un identico filo conduttore collega la documentazione storica esposta in occasione del centenario: proporre scene di vita quotidiana legate alle esperienze di chi ha preso parte e subito le vicende della Grande Guerra permette al visitatore di calarsi in maniera autentica nel contesto del conflitto e vivere un’esperienza emotiva che facilita la comprensione del dramma e può migliorare il nostro approccio alla vita di tutti i giorni».

L’esposizione sarà allestita dal 21 novembre 2015 al 29 maggio 2016 e visitabile nei seguenti orari di apertura: mercoledì dalle 9 alle 13, giovedì dalle 15.30 alle 18.30 e dalle 21 alle 23, venerdì dalle 15.30 alle 18.30, sabato e domenica dalle 10.30 alle 18.30, lunedì e martedì chiuso. Ulteriori chiusure saranno osservate i giorni di Natale, Santo Stefano, Capodanno, Pasqua e 1° Maggio, mentre la mostra fotografica sarà aperta il lunedì dell’Angelo, 28 marzo 2016. L’ingresso è libero.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Gennaio 1506 arriva a Roma il primo contingente di Guardie Svizzere composto da 150 uomini

Social

newTwitter newYouTube newFB