Lecco, 13 luglio 2012   |  

Il Basket Lecco è nella storia: ripescato in serie "B"

di Pietro Fossati

Grazie agli ottimi risultati della scorsa stagione e alla solidità della società i blucelesti conquistano un traguardo mai raggiunto.

basket

È ufficiale ed è storico: il Basket Lecco è in Serie B, per la prima volta nella sua storia, ripescato grazie agli ottimi risultati della scorsa stagione e alla solidità della società. La notizia, attesissima dai tifosi, permette di pensare in grande per la stagione 2012-2013 che, comunque, sarebbe stata vissuta nei panni del protagonista, almeno nelle intenzioni della società.

 

Coach Garetto, te l’aspettavi? Quant’è la soddisfazione?
La soddisfazione è molta in tutto l’ambiente; la società attendeva questa notizia e sapevamo di essere tra le squadre con i requisiti migliori per il ripescaggio. Ora siamo contenti di poterci confrontare con un campionato difficile, di quel livello, siamo fieri che i nostri nomi siano nell’albo d’oro di una squadra che, ricordiamo, è stata capace di due promozioni in tre anni.

 

È presto per parlare di singoli giocatori ma, in una categoria che tu conosci bene, saranno necessari più chili, centimetri ed esperienza? Pensi che sarà tenuta una buona base dell’anno passato, oppure ci sarà bisogno di fare stravolgimenti?
Di sicuro servirà più fisicità, questo è imprescindibile. Certamente, l’idea è quella di tenere i giocatori che possono essere adatti al progetto; inevitabilmente, bisognerà fare delle scelte e rinunciare a qualcuno, anche tenendo conto che ci sarà richiesta la presenza di un under in più.

 

Credi che farete una stagione da protagonisti e non da semplici comparse?
Credo che si partirà con l’obbiettivo di salvarsi, ad ogni costo; è difficile dire che campionato sarà, vista e considerata la difficoltà del girone, ma di certo la società si presenterà con un progetto solido. Bisogna considerare che molti giocatori saranno esordienti; quello che è certo è che lotteremo in ogni partita.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Gennaio 1506 arriva a Roma il primo contingente di Guardie Svizzere composto da 150 uomini

Social

newTwitter newYouTube newFB