Lecco, 29 aprile 2016   |  

Guardia medica estiva nelle località turistiche lecchesi

Regione Lombardia conferma l'iniziativa. I comuni coinvolti sono: Abbadia Lariana, Ballabio, Barzio, Bellano, Casargo, Carenno, Cremeno, Colico, Esino Lario, Introbio, Lierna, Moggio, Oliveto Lario, Perledo, località Piani Resinelli e Varenna.

guardiamedicad

"E' un grandissimo risultato quello che riusciamo a ottenere per le zone turistiche del Lecchese. Offrire un servizio sanitario ai turisti contribuisce a rendere la Lombardia più appetibile e concorrenziale come meta estiva. La Guardia medica turistica nei mesi di maggiore afflusso è un servizio importantissimo che noi offriamo al territorio dopo aver ascoltato le richieste e le esigenze delle Ats, le agenzie di tutela della salute". Così Antonio Rossi, assessore allo Sport e alle Politiche per i giovani commentando l'approvazione in giunta della delibera che consente l'attivazione del servizio di continuita' assistenziale nelle località turistiche del Lecchese nei mesi estivi.

 I comuni coinvolti, per un totale di duemila ore di servizio a luglio e agosto sono: Abbadia Lariana, Ballabio, Barzio, Bellano, Casargo, Carenno, Cremeno, Colico, Esino Lario, Introbio, Lierna, Moggio, Oliveto Lario, Perledo, località Piani Resinelli e Varenna.

 "Il servizio di assistenza sanitaria ai turisti - ha rimarcato l'assessore Rossi - è chiamato a rafforzare sia la normale attività di assistenza medico-generica svolta dai medici residenti convenzionati, sia il servizio di continuità assistenziale territoriale nelle località a forte flusso turistico quando, per l'elevato numero di persone, non è più possibile garantire un livello accettabile. Sono assistibili tutte le persone non residenti presenti eccezionalmente o temporaneamente".

"E' un'attività ha concluso l'assessore Rossi - che avevamo consentito gia' negli anni scorsi e che ora confermiamo per quest'anno mettendo la Lombardia e la provincia di Lecco all'avanguardia nell'offerta turistica e nei servizi offerti".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Settembre 1870 le truppe del Regno d'Italia entrano a Roma attraverso la breccia di Porta Pia, sancendo così l'unificazione del Paese e la fine del potere temporale dei Papi.

Social

newTwitter newYouTube newFB