Lecco, 11 marzo 2014   |  

Fioretti a Lecco

di Gabriella Stucchi

È il titolo del libro di mons. Franco Cecchin, prevosto di Lecco, uscito in questi giorni.

Fioretti

L’autore stesso spiega nella Presentazione il significato del termine “Fioretti”: «…nella vita di ciascuno di noi ci sono dei piccoli fiori che hanno la sorpresa dell’incontro». E di incontri si tratta: casuali, ma significativi, avvenuti tra il 2007 e il 2013, da quando mons. Franco è a Lecco.

 

Dallo sguardo, dal tono del saluto, dall’atteggiamento del volto, dalle poche parole pronunciate, emergono tante situazioni di vita che il Prevosto recepisce, interiorizza, valuta, per poi esprimere in una breve frase, anche spesso di tono apparentemente ironico, la sua partecipazione al vissuto della persona incontrata, a cui peraltro, da sacerdote, ministro di Dio, sa suggerire una saggia indicazione, sempre ispirata dalla Parola di Dio.

Il libro riporta, quindi, uno squarcio della nostra vita quotidiana lecchese: ci si può riconoscere in qualcuno dei personaggi rappresentati, anche se ciascuno ha la sua impronta particolare. Si sente nell’autore il desiderio di penetrare non solo nell’anima della gente, per ravvivare la fede nel Signore Gesù, ma nell’anima della città, per dare una carica nel momento di crisi che stiamo vivendo.

Ciascuno di noi, infatti, è protagonista della propria storia, ma anche di quella della nostra comunità, ecclesiale e cittadina: è questo che si coglie dalle pagine di mons. Franco: l’essere consapevoli che ogni piccolo gesto, ogni intervento, anche il più comune, lascia una traccia: se l’intenzione è buona, la volontà determinata, la speranza forte, gli esiti verranno e daranno un volto nuovo non solo alle nostre famiglie, ma anche alla città. 

Questo il respiro profondo che si eleva da ogni pagina: un’umanità in cammino, un ministro di Dio che è accanto al suo popolo, di cui condivide profondamente ansie e speranze, ponendosi all’ascolto con semplicità, ma insieme con la carica entusiasmante che viene dalla fiducia nel Dio di Gesù, nella Provvidenza, ben celebrata dal nostro Manzoni ne “I promessi Sposi”. Le citazioni di versetti della Sacra Scrittura posti alla fine ben esprimono il significato dei racconti proposti: vivere alla luce del Vangelo, con gioia, in comunione fraterna, fiduciosi nell’amore misericordioso di Dio.

Molto efficace anche dal punto di vista grafico (curato da Mariangela Tentori), con immagini che illustrano gli episodi narrati, aventi come sfondo angoli tipici lecchesi.

 

Franco Cecchin: “Fioretti a Lecco” TEKA Edizioni - euro 8.00

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Settembre 1783 i fratelli Montgolfier presentano l'aerostato detto "ad aria calda" che viene innalzato alla presenza del re Luigi XVI, nei giardini di Versailles. L'aerostato prende poi il nome di mongolfiera.

 

Social

newTwitter newYouTube newFB