Milano, 15 novembre 2014   |  

Domani, domenica 16 novembre, comincia l'Avvento in rito Ambrosiano

Alle 17,30 il cardinale Angelo Scola presiederà la messa nel Duomo di Milano

N142allavvento scola

Domani, domenica 16 novembre, alle ore 17.30, in Duomo, l’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, presiederà la Messa di inizio dell’Avvento ambrosiano. Con questa celebrazione, il Cardinale inaugurerà il ciclo di predicazioni, intitolato “Un bambino è nato tra noi” che terrà nella Cattedrale nelle prossime 6 domeniche che precedono il Natale.

La messa di domani e quelle delle domeniche di Avvento successive saranno trasmesse in diretta da www.chiesadimilano.it, Telenova 2 (canale 664 digitale terrestre) e Radio Marconi. Diretta anche su twitter@chiesadimilano. Radio Mater proporrà invece l’omelia del cardinale Scola in differita alle 20.30.

Le messe in Duomo con il card. Scola saranno animate, di volta in volta, da un diverso gruppo e associazione ecclesiale. Domani toccherà al Movimento Apostolico e Alleanza Cattolica.

Le messe d’Avvento in Duomo saranno precedute alle ore 17 da un concerto del grande organo, uno dei quindici più grandi del mondo, il secondo in Europa dopo quello di Passau in Germania per numero di canne e di registri. Il programma, eseguito da maestro Emanuele Vianelli – prevede domani  musiche tratte da Johann Sebastian Bach (Fantasia in SOL minore BWV 542) Dietrich Buxtehude (Nun komm'der heiden Heiland BuxWV 211 - Ora viene il Salvatore delle genti), Johann Sebastian Bach (Nun komm' der heiden Heiland BWV 659, Fuga in SOL minore BWV 578).

La novità editoriale

Domenica esce nelle librerie un nuovo libro dell’Arcivescovo di Milano di meditazione e riflessione per prepararsi al Natale. La pubblicazione si intitola “Il mistero dell’Incarnazione del Signore” ed è edita da Ancora (158 pagine, 11 euro, disponibile anche in ebook). In vista del Natale, il cardinale Scola ha scritto anche due lettere di auguri, una per le famiglie, “Un bambino è nato per noi”, l’altra ai bambini “In cammino dietro la stella”. I testi, pubblicati dal Centro Ambrosiano si possono già prenotare (tel. 02.67131639; commerciale@chiesadimilano.it) al prezzo di 0,30 euro (la versione per le famiglie) e 0.80 (la versione per i bambini).

Da lunedì i preti passeranno tra le case per la Benedizione natalizia

Gesto tipico di Avvento in Rito Ambrosiano è la benedizione delle famiglie. Da lunedì in tutta la Diocesi di Milano preti, suore e anche molti laici passeranno nelle proprie parrocchie per la visita natalizia alle famiglie, portando la benedizione del Signore e lasciando come dono la lettera preparata appositamente dal cardinale Scola.

Perché a Milano l’Avvento inizia prima che nel resto della Chiesa?

L’Avvento, come periodo di preparazione alla festa di Natale, è testimoniato in Gallia e in Spagna già verso la fine del secolo IV. Nel secolo VI la durata di questo periodo tende a stabilizzarsi sulla durata della Quaresima, cioè sei settimane.

Come la Pasqua è introdotta da un periodo di preparazione (la Quaresima) scandito su sei settimane, analogamente anche per il Natale si pensò a un periodo di preparazione (l’Avvento) di simile lunghezza.

Un Avvento di tale durata è testimoniato anche a Roma verso la metà del secolo VI, finché con la riforma liturgica promossa da Papa Gregorio Magno, fra i secoli VI e VII, esso fu accorciato a quattro settimane: è l’Avvento di “rito romano”, che si diffonderà poi in tutta la Chiesa latina occidentale.

A Milano il Rito Ambrosiano ha invece sempre conservato l’uso primitivo delle sei settimane d’Avvento: comincia dalla domenica immediatamente successiva all’11 novembre (festa di San Martino) e termina con la vigilia di Natale.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Agosto 1924 il cadavere di Giacomo Matteotti, rapito e ucciso da squadristi fascisti nel giugno dello stesso anno, viene ritrovato in un bosco a Riano (Roma)

Social

newTwitter newYouTube newFB